Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Pistoia si ritrova e batte una deludente Torino.

Pistoia si ritrova e batte una deludente Torino.

Partita da interpretare perché arriva dopo la pausa per le nazionali, Pistoia presenta il nuovo arrivato Ivanov e cerca finalmente una vittoria scaccia crisi dopo 6 lunghe sconfitte consecutive. Torino, da par suo, deve rimediare al capitombolo in casa contro Cantù e ricominciare a muovere la classifica per non farsi scappare le formazioni di testa.

Quintetti:

Pistoia: Mian, Gordon, Bond, Moore, Ivanov

Torino: Mbakwe, Mazzola, Garrett, Patterson, Washington

 

La Gara

La partita rimane sul filo dell’equilibrio per tutte e due le prime frazioni di gioco, 36-34 il parziale all’intervallo, con Pistoia che si fa preferire per gli attacchi più ragionati e le migliori percentuali al tiro. Ivanov si è inserito subito molto bene nello scacchiere impostato da coach Esposito e sfruttando la sua grande forza fisica e l’ottima personalità timbra presente in molte azioni dei padroni di casa. Moore è in serata e tesse le tele per i toscani giostrando schemi e palle invitanti con i suoi polpastrelli ispirati. Torino subisce un po’ i ritmi lenti imposti dall’avversario, Garrett e Mbakwe sono i migliori e tengono i piemontesi a contatto, ma troppi sono gli errori dall’arco, all’intervallo addirittura 0/9.

Al rientro dalla pausa lunga, la Flexx riesce a scappar via, è la squadra più determinata in campo, Bond e Mian si rivedono finalmente protagonisti sul parquet, il primo a rimbalzo ed il secondo con il tiro da tre. All’inizio dell’ultimo quarto il punteggio è 62-49, questo vantaggio rimane fino alla fine del match, anche se Torino con Garrett sugli scudi ed un Poeta dignitoso cerca un sussulto arrivando fino a -6 . Stasera Pistoia vuole vincere e ci riesce alla grande. In conferenza stampa i due coach evidenziano ciò che la partita ha nettamente dimostrato, Pistoia con maggiore energia ed incisività, Esposito fa i complimenti a tutti i suoi. Banchi invece si lecca le ferite, sperava che le pile si fossero ricaricate nella settimana di pausa, ma il campo non lo ha dimostrato.

Magic Moment

A 3 min. dal termine, Torino rosicchia qualche punto e scende sotto la doppia cifra di scarto, ma Pistoia non ci sta, Ivanov, il centrone fa partire un missile da tre punti che con l’aiuto del tabellone ricaccia indietro gli avversari, nell’azione successiva Moore va a prendersi un rimbalzo in attacco e serve Mian per una bomba che fa riesplodere il palazzo. Lo stesso Mian in trance agonistica ruba un pallone e lancia Moore che in contropiede suggella la vittoria della sua squadra.

Man of the match

Vorremmo premiare due giocatori questa volta: Ronald Moore che ha ispirato con la sua sapiente regia tutte le azioni d’attacco di Pistoia e non si è fatto pregare nel prendersi responsabilità al tiro, per lui 17 punti con 5/8 da tre, 5 assist e 7 rimbalzi!!! (già anche questi.). Fabio Mian, ha giocato più di tutti con 35 minuti sul parquet e ha spaccato la partita con il tiro da tre nei momenti più importanti della ripresa, costante punto di riferimento e ottima lettura dei giochi con sapiente smarcamento per il tiro, per lui 15 punti con 4/7 da tre, 4 assist e 3 recuperi.

Numbers

Tiro da tre: Pistoia 12/24 (50%) – Torino 3/13 (23%)

Top scorer Garrett con 23 pt. Seguono Ivanov e Moore con 17 pt.

14 palle perse da Torino contro le 11 di Pistoia.

Rimbalzi Mbakwe 8 Moore e Bond 7

Assist 16-11 per Pistoia, Moore 5 , Mian e Gordon 4.

 

The Flexx Pistoia – Fiat Torino 80-65 (16-18, 20-16, 26-15, 18-16)

The Flexx Pistoia
Barbon, Laquintana 2, Mian 15, Gaspardo 7, Omuoha, Bond 16, Magro, Gordon 6, Ivanov 17, Moore 17 ; all. Esposito

Fiat Torino
Garrett 23, Vujacic 7, Poeta 9, Patterson 8, Washington 4, Okeke 2, Jones, Mazzola, Mbakwe 10, Iannuzzi 2; all. Banchi

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.