Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Torino vince in Eurocup. Buona la prima per coach Recalcati, ma che paura!

Torino vince in Eurocup. Buona la prima per coach Recalcati, ma che paura!
Follow and like us:

Finalmente si torna a giocare, dopo un paio di giorni di clamorose decisioni, tante parole scritte, fermento in società e tra i tifosi, suggestivi scenari futuri. Vedere il Coach per antonomasia del basket italiano Charlie Recalcati seduto in panchina a ridare speranze ai colori gialloblù è stata una liberazione, dopo il trauma inflitto a tutto l’ambiente dalla inaspettata dipartita di Luca Banchi.

Torino vuole vincere per mille motivi, oltre a quelli dell’immaginario collettivo, per rimanere in corsa per la qualificazione al turno successivo di Eurocup, tagliando fuori un avversario ostico come quello di stasera, che perdendo, rimarrà sul fondo della classifica del girone con 0 vinte e 3 perse.

La Fiat Torino disputa una partita di orgoglio e dopo un primo tempo dominato in lungo ed in largo, deve subire il rientro dei lituani nella seconda parte del match, per poi avere un risveglio tenace e concreto negli ultimi minuti e portarsi a casa un’importantissima vittoria.

Quintetti:

Fiat Torino: Iannuzzi, Vujacic, Garrett, Patterson, Mazzola

Lietuvos Rytas: Madgen, Mavrokefalidis, Echodas, Kramer, Butkevicius

La Gara

La partita inizia con Torino spavalda che si porta subito in vantaggio sfruttando i tiri di Vujacic, se il buongiorno si vede dal mattino, per lo sloveno la serata si preannuncia delle migliori. Si rivede in campo anche Mbakwe che ritorna dopo un infortunio, per lui solo 2 falli e tanta fatica, dovrà ritornare in forma per la parte finale di stagione.

Dopo il primo quarto che termina 18-14, la seconda frazione di gioco porta un solo nome come protagonista è Sir. Lamar Patterson che si esibisce in uno dei suoi assoli tra triple, entrate, rimbalzi e immensità cestistica. Torino, va al riposo lungo, con un vantaggio significativo 48-30, Vujacic e Patterson si dividono 2 tempi da protagonisti mettendo a referto 14 punti a testa. Per il Rytas il migliore è Giedraitis con 11 punti.

Coach Recalcati raccomanda ai suoi nell’intervallo, di ripartire da zero come se la partita iniziasse un’altra volta, questo per tenere alta la concentrazione, ma questo purtroppo non succede. Quello che di buono si è fatto nei primi 20 minuti, si sta sciogliendo come neve al sole. Tanti errori in difesa e buona precisione dall’arco, permettono ai lituani di rientrare piano piano in partita 65-59 il parziale alla fine del terzo quarto. Troppi falli per i piemontesi che denotano nervosismo, l’unico a tenere le mani salde sul manubrio è Vujacic che mette qualche tiro di assoluta necessità.

L’ultimo quarto vede il Lietuvos ormai a contatto 65-63, il duo Kramer-Giedraitis fa male ai padroni di casa, assist e schiacciate per uno show fantastico. Serve la reazione che il condottiero Garrett non tarda a mettere in campo, l’americano piazza due triple da fenomeno e comanda il gioco mettendo in ritmo il cecchino della serata, mister Vujacic. I canestri dalla distanza dello sloveno mettono la parola fine al match e la firma sul referto. Buona la prima per coach Recalcati, che non nasconde la sua felicità , ma ammette i tanti errori e detta i programmi futuri: lavoro, lavoro, lavoro.

Magic Moment

Questa sera ogni tiro di Sasha Vujacic è un momento magico, apre la strada nel primo tempo e la chiude sul finale con una tripla da più di 7 metri con mani in faccia del difendente, regala il +13 ai suoi a 3 minuti dalla sirena, scacciando i fantasmi che erano riapparsi al Palaruffini poco prima.

Man of the match

MVP Sasha Vujacic, eravamo stati preveggenti fin all’inizio, infatti è stata la sua serata, ha tirato con grande precisione senza mai strafare come gli capita spesso, e poi la sua presenza in campo è stata sempre positiva per tutta la squadra. Un po’ di cifre: 21 punti, 3/4 da due e anche da tre, 6/6 ai liberi, 5 rimbalzi e 27 di valutazione.

Numbers

Oltre a Vujacic, i migliori sono stati Patterson e Giedraitis con 20 punti

Kramer eccellente negli assist 8, bene anche Garrett con 6.

Un buon 50% da due per Torino contro il 45% dei lituani.

10 rimbalzi di Patterson e 9 di Mavrokefalidis

Fiat Torino – Lietuvos Rytas 83-77 (18-14, 30-16, 17-29, 18-18)

Fiat Torino
Garrett 21, Vujacic 17, Poeta 2, Patterson 18, Washington 10, Okeke 4, Jones 4, Mazzola 2, Iannuzzi 12; all. Banchi

Lietuvos Rytas

Madgen, Kramer 14, Lukauskis, Mavrokefalidis 8, Echodas 2, Girdziunas 5, Baron 10, Jomantas 4, Giedraitis 20, Peterson 4, Butkevicius 4, Mockevicius 6;  all. Kurtinaitis

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
Google+
Google+
http://www.baskettiamo.com/baskettiamo/archives/20038/torino-vince-in-eurocup-buona-la-prima-per-coach-recalcati-ma-che-paura
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.