Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Vittoria all’ultimo respiro per Torino su Capo d’Orlando, grande prestazione di Vujacic.

Vittoria all’ultimo respiro per Torino su Capo d’Orlando, grande prestazione di Vujacic.
Follow and like us:

Al Palaruffini la Fiat Torino festeggia la Coppa Italia conquistata 15 giorni fa in quel di Firenze, i tifosi gremiscono in ogni ordine di posto il palazzetto rendendolo un grande catino giallo in omaggio alla società e ai giocatori che hanno scritto la storia per l’Auxilium.

Da oggi i piemontesi devono tornare a pensare al campionato per raggiungere gli agognati playoff, mentre Capo d’Orlando, avversario odierno, arriva a Torino con tanti giocatori nuovi e una grande volontà di scacciare una crisi che dura ormai da due mesi, portando i siciliani al penultimo posto in classifica.

 

 

 

 

 

 

 

Stasera prima dell’inizio della partita si è omaggiato con un minuto di silenzio a Davide Astori capitano della Fiorentina prematuramente scomparso questa mattina per un malore, anche il basket lo ricorda.

Quintetti:

Torino: Boungou Colo, Garrett, Mbakwe, Blue, Washington

Capo d’Orlando: Likhodey, Campani, Stojanovic, Maynor, Faust

La Gara

Torino inizia meravigliosamente bene, il primo quarto la vede dominare con il punteggio di 35-18, ma ciò che fa impressione e lascia piacevolmente increduli i tifosi gialloblu è la percentuale al tiro della propria squadra, 100% da 2 con 6/6 e l’87% da 3 con 7/8. Una prestazione che annienterebbe qualsiasi avversario, per morale e determinazione, ma la squadra di coach Di Carlo non si perde d’animo e nel secondo quarto gioca bene e domina sotto i tabelloni con un Campani in grande spolvero, finora 17 punti, riportandosi a ridosso della Fiat che incredibilmente smette di difendere e si lascia rivoltare dagli avversari. Boungou Colo ne mette 13, Vujacic è a 11. Si va al riposo con il vantaggio di Torino di un solo punto 51-50.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo la Fiat Torino ricomincia a dettare gioco, Vujacic e Garrett si ergono protagonisti e i piemontesi sono di nuovo avanti e comandano fino a 2 minuti dal termine, quando la Betaland con gli ottimi Campani e Stojanovic si riprendono la partita e chiudono il terzo quarto addirittura in vantaggio 69-71 davanti ad un impietrito ed incredulo PalaRuffini, che stasera ha capito che dovrà soffrire parecchio per gioire della vittoria dei propri beniamini.

Il finale è emozionante, le due squadre si alternano al comando del punteggio, ma nessuna delle due riesce a prendere il largo. La palla scotta, gli errori sono più frequenti ma l’agonismo diventa protagonista con il pubblico che incoraggia la Fiat anche quando è sotto di 8 punti a 7 minuti dalla sirena. E’ Vujacic ha tirar fuori le castagne dal fuoco con 2 bombe e 3 tiri liberi su fallo subito dalla lunga distanza. Si ritorna a vedere Blue, un po’ sparito dopo un buon inizio, ma Capo d’Orlando non  molla, sfruttando la difesa remissiva dei padroni di casa, rimane incollata nel punteggio con ottime soluzioni con il tiro da fuori. Alla fine i falli subiti da Torino e la precisione ai liberi lanciano la Fiat alla vittoria finale 92-89.

Magic Moment

A 7 minuti dal termine il punteggio è 69-77 per gli ospiti, Vujacic scalda la mano dall’arco e trascina i suoi con una tripla, Colo lo imita da 3 punti, fino al fallo subito dallo sloveno sul tiro dalla lunga con seguente realizzazione dei 3 liberi. Il gap è colmato, Torino è ora pronta al rush finale.

Man of the match

Vujacic ritorna re del PalaRuffini, acclamato a gran voce da tutti I tifosi che stravedono per lui anche per la sua irrefrenabile carica che coinvolge tutti. 28 punti in totale con un percorso netto nel finale di partita e grande presenza a rimbalzo. 32 di valutazione con 3/4 da 2, 5/7 da 3, 7/8 ai liberi e 6 rimbalzi.

Numbers

Oltre a Vujacic. Ottime prestazioni per Mbakwe 4/4 da 2, 6/10 dalla lunetta ma gli ultimi 5 fondamentali nel finale e 7 rimbalzi. Boungou Colo 18 punti.

Campani MVP dei siciliani con 25 punti 11/15 da 2 e 7 rimbalzi.

71% nei tiri da 2 per Torino contro il 62% degli avversari.

41% nel tiro da 3 per Torino, 39% per CDO

Rimbalzi equi, 28-27 per gli ospiti

Assist 19-13 per la Fiat, Poeta 7, Garrett e Stojanovic 6

 

Fiat Torino – Betaland Capo d’Orlando 92-89 (35-18, 16-32, 18-21, 23-18)

Fiat Torino
Blue 8, Garrett 13, Pelle 9, Vujacic 26, Poeta 1, Bongou Colo 18, Washington 3, Mazzola, Mbakwe 14; all. Galbiati

Betaland Capo d’Orlando
Gallipò, Faust 9, Maynor 8, Atsur 9, Kulboka 8, Wojciechowski 4, Likhodey 12, Campani 25, Stojanovic 14; all. Di Carlo

 

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
Google+
Google+
http://www.baskettiamo.com/baskettiamo/archives/21997/vittoria-allultimo-respiro-torino-capo-dorlando-grande-prestazione-vujacic
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.