Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Napoli perde gara 1 ma non molla: Giovedi è da dentro o fuori

Napoli perde gara 1 ma non molla: Giovedi è da dentro o fuori
Follow and like us:

Difficile fare di più. Con le poche rotazioni a disposizioni ed orfano di Turner per il problema alla caviglia, il Cuore Napoli Basket ha sfiorato l’impresa di aggiudicarsi il primo match della serie contro i Roseto Sharks. E’ stata una gara combattuta per gli azzurri, come mai finora affrontata e alla fine i ragazzi di coach Bartocci cedono il passo agli abruzzesi pagando dazio per le residue energie nell’ultima frazione. Giovedì è prevista gara 2: per Napoli è già partita da dentro o fuori.

Il match

Parte bene Napoli con i canestri di Caruso e Thomas che valgono il 10-2 dopo 3′ di gioco. Gli azzurri ci mettono tanto cuore ma Roseto accorcia subito con Carlino e Ogide. Ronconi, poi, piazza la tripla, Casagrande risponde a tono ma Thomas e Mascolo – a metà quarto – mettono Napoli sul +9 con l’americano già gravato di 3 falli. Al minuto 8, Vangelov risponde alla tripla di Ogide ma Contento, sul finire di quarto, accorcia il parziale sul 21-24.

Mascolo avvia la seconda frazione con 4 punti ma gli abbruzzesi restano agganciati e trovano il primo vantaggio al 13′ con i canestri di Ogide e Lupusor. Napoli reagisce con il 7-2 di Mastroianni e Ronconi che vale il 31-37 del 16′. Lupusor accorcia dalla lunetta ma Thomas, a metà quarto, piazza la tripla del nuovo +5.  Mascolo allarga il divario sul +8, Casagrande accorcia ma Vangelov, da sotto, porta gli azzurri sul 36-43 del 17′. Roseto trova di nuovo il pareggio ma Vangelov, sul finale, consente agli azzurri di chiudere il primo tempo col naso avanti. 45-47 al 20′.

Alla ripresa i padroni di casa pareggiano i conti, Caruso ristabilisce le distanze ma Carlino apre il parziale  infilando due triple che valgono il 53-49 dopo 120″ costringendo Bartocci al timeout. Sosta che, però, non ferma l’inerzia degli abbruzzesi che continuano ad allargare il divario: è 58-49 al 26′. Napoli, però, non si abbatte e risponde con il parziale di 7-0 di Caruso, Mascolo e Vangelov per il 58-56 del 26′. In uscita dal timeout dei padroni di casa, quest’ultimi segnano con Contento e Ogide ma Thomas ristabilisce a 2 il divario da Roseto. Vangelov fallisce l’aggancio dalla lunetta e Infante – dall’altra parte – chiude il terzo parziale sul 64-60.

Dopo 120″  Roseto tocca il +7 ma Caruso, prima di uscire per falli, accorcia sul -3. Contento fa il pieno dalla lunetta, Vangelov da sotto segna ma Infante fa lo stesso e sigla il 71-66 del 33′. Napoli, a corto di energie, subisce ancora l’iniziativa degli Sharks e va sotto di 7 lunghezze. Thomas, al 36′, apre uno spiraglio con la tripla del -4 ma Carlino ristabilisce il 78-70 del 38′. Napoli sbaglia molto dalla lunetta e Roseto tocca il +10 ridotto dalla tripla di Ronconi del 39′. Finisce  80-73 per i padroni di casa che si aggiudicano gara 1 contro Napoli che, però, ha la consapevolezza di poter portare la serie di nuovo in Abbruzzo domenica prossima. Ma bisogna fare propria gara 2, sperando nel rientro di Turner.

Numbers

18 i punti del top scorer: Jermain Thomas si prende finalmente la responsabilità della squadra

8 i giocatori che chiudono in doppia cifra: 17 per Mascolo, 15 per Ogide e Caruso, 14 per Carlino, 12 per Vangelov e Contento, 10 per Casagrande e Marulli

5 su 22 le triple le realizzate dai padroni di casa; 10 su 20, invece, quelle messe a segno dagli ospiti

22 su 40 i tiri dall’area per gli abruzzesi; 20 su 43 quelli per i campani

21 su 26 liberi finalizzati da Roseto; 3 su 10, infine, quelli per Napoli.

foto by massimo solimene

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook12k
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
Google+
Google+
http://www.baskettiamo.com/baskettiamo/archives/22672/napoli-perde-gara-1-ma-non-molla-giovedi-e-da-dentro-o-fuori
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.