Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

LNP Gir. EST – BALTUR CENTO 66 ASSIGECO PIACENZA 79

LNP Gir. EST –  BALTUR CENTO  66    ASSIGECO PIACENZA  79
Follow and like us:

Ottava giornata del Girone Est di LegaNazionalePallacanestro, a San Lazzaro, casa della Baltur Cento, Arrivava la Piacenza targata Assigeco.I QUINTETTI.

BALTUR: Moreno, Mays, Reati, White, Chiumenti. Coach: Giovanni Benedetto

ASSIGECO: Sabatini, Murry, Formenti, Ihedioha, Ogide. Coach: Gabriele Ceccarelli

1′ QUARTO. Inizio Baltur sonnacchioso, evidenziato dal modo in cui Mays subisce la prima penetrazione di Sabatini concedendo un And1 e subito dopo dal modo in cui Chiumenti rifiuta un tiro in the paint per terminare con un tiraccio da tre di Moreno. Tabellina del 3 per Piacenza che scappa subito 9-0 poi 11-2. I primi 7 di Cento sono tutti di Chiumenti, il primo a scuotersi, ed è sufficiente a ricucire 11-7 poi 11-10 su tripla di Reti che converte la prima grande difesa centese. La Baltur difende ottimamente sulle penetrazioni sulla linea di fondo di PC, chiudendo sia il tiro che gli scarichi angolari. E’ in attacco che nascono i problemi di Cento e la volate di Piacenza: 3 perse in fila portano la Assigeco in doppia cifra di vantaggio: 22-12. ays è ben ingabbiato da Sabatini, fino a che si sblocca nell’ultimo minuto del quarto: tripla e penetrazioneper guidare il deciso morso al vantaggio piacentino. Alla prima sirena PC 25 CEN 21.

2′ QUARTO. Si ripete: palle perse di Cento per il 29 Assigeco, che viene parzialmente colmato da un And1 di White. In coincidenza dell’uso della panchina da parte di coach Ceccarelli, anche Benedetto manda in campo i suoi cambi. Però priva la sia Baltur della fisicità di Moreno (miglior rimbalzista dei suoi in quel momento con 4) e della sapienza di Chiumenti: il lungo Benfatto e il giovane play Pasqualin subisscono i rispetivi avversari Vangelov e Antelli, mentre Sabatini continua a tripleggiare, e quando anche Turini imbuca il suo trepunti doppiato subito da Ogide è il 44-26 per gli ospiti. Tutti i titolari tornano per la Baltur, eccetto Reati che è sostituito da Gasparinin missione su Sabatini. Entra in missione anche James White:  4 lunette e una rubata per contropiede di Mays: minibreak che costringe PC al minuto riparatore (32-44). Purtroppo come sempre accade ai centesi la mole di possessi extra che creano in difesa viene sperperata in attacco; inoltre arriva in campo finalmente anche l’uomo che aveva solo timbrato il cartellino a Piacenza: Formenti che con due triple in fila costruisce il 52-34, reso meno grave da un piccolo + 4 finale della Baltur: 38-52. La buona notizia è che l’Assigeco sta trando irrealmente da 3: 11/17.

3′ QUARTO. Energia ed efficacia difensive buone, serve raziocinio in attacco alla Baltur: è quel che provano a fare, putroppo le % puniscono: PC per 150 secs tenuta a 0, ma solo 4 pti segnati. E piacenza ogni canestro da 2 ne mette due da 3: 62-44 dopo 4 mins. La fisicità e l’atletismo della Assigeco sormonta davvero i centesi, che hanno più di un uomo oltre i 30 anni e più di un uomo con qualche acciacco. In ogni caso nel terzo periodo Piacenza ha almeno due tiri garantiti ogni possesso: enorme il numero di rimbalzi offensivi che riesce a conquistare. Ed infatti a metà del periodo entra il giovane lungo Ba. E Sabatini, in qualunque aspetto del gioco, rovina Mays che viene panchinato pro Gasparin. Allungando i minuti da entrambi i lati del campo e trovando due triple di Moreno, Cento riesce a chiudere sotto di 13 il terzo periodo (67-54), tenendo entrambi i suoi USA (White 4/14, 0/4 nel periodo) in panchina.

4′ QUARTO. Sergio Scariolo quando allenava la Fortitudo obbligava i suoi a consegnare il primo possesso in post basso per Dallas Comegys. Giovanni Benedetto fa lo stesso alla baltur, per Chiumenti, che sportellando ha segnato sempre davanti a Ogide. Ma rimbalzi offensivi e triple sono sempre la benzina Assigeco: 70-56 dopo 2 minuti dell’ultimo parziale. 5 minuti 6 punti: il simbolo dell’attacco di Piacenza che, a parte due triple, si ferma di colpo, mentre Moreno tripleggia e porta i suoi sotto la doppia cifra di ritardo: 64-73. Baltur però incapace di spremere punti, e allora coach Benedetto decide per i 5 piccoli con White da 5, che si accoppiano ai 5 blacks di Piacenza, perché Formenti e Sabatini sono atleti formidabili, con Murry, Ogide e Ihedioha. Si entra negli ultimi 2 mins con Piacenza up 9. Il comodo lay-up mancato da White dopo buona difesa è condanna e simbolo della gara Baltur. Prima sconfitta casalinga e Piacenza che passa 79-66.

MIGLIORI MARCATORI.

CENTO: Chiumenti 15, White 20 ma 5/19 al tiro, Moreno 13 e miglior rimbalzista con 9, Mays scoreless nel secondo tempo.

PIACENZA: Ogide 21 con 4/6 da 3, Sabatini 17 e 3/8 da 3, Formenti 17 e 4/6 da 3, Murry 18 e 4/9 da 3. Di squadra Piacenza 15/32 nelle triple (48%).

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
Google+
Google+
http://www.baskettiamo.com/baskettiamo/archives/24107/lnp-gir-est-baltur-cento-66-assigeco-piacenza-79
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.