Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Anche Trento passa a Pesaro. Fischi alla VL

Anche Trento passa a Pesaro. Fischi alla VL
Follow and like us:

Anche la Dolomiti Energia passa a Pesaro, e per la VL con il Natale si torna a fare i conti con la realtà del fondo classifica e dell’obiettivo salvezza da raggiungere a ogni costo. Trento passa meritatamente, dopo aver condotto una partita equilibrata per 30’ e allungato negli ultimi 10’.

La gara

Buon inizio VL nel primo quarto, forse reduce dalla scoppola contro Cremona la squadra di Galli è scesa in campo concentrata sul piano partita. Buono soprattutto il finale del parziale, chiuso sul 24-16. Nel secondo parziale l’inerzia della partita si sposta verso Trento, con la VL in difficoltà in attacco (6-24 il parziale nei primi 7’) e, sul fronte ospite, la sfuriata di Mian, autore di 4 triple in pochi minuti. Il terzo parziale è stato un lungo tira e molla con il vantaggio ospite oscillante fra i 2 e gli 8 punti, ma è solo questione di tempo perché la VL fatica moltissimo a trovare la via del canestro, e infatti nell’ultimo parziale non riesce più ad avvicinarsi (ultimo sussulto a 3’06” sul 61-68). Trento non dà più la sensazione di poterla perdere, e così è. Arrivano i primi fischi sulla sirena finale.

Magic Moment

Nessun reale magic moment di squadra in una partita che ha visto Trento crescere progressivamente d’intensità mentre la VL si è spenta troppo presto. Da segnalare, a livello individuale, le 4 triple consecutive di Fabio Mian che hanno dato la svolta alla partita.

Man of the match

Aaron Craft, quasi una bestia nera per la VL, che aveva sofferto tremendamente la sua fisicità anche in occasione della precedente esperienza italiana del play americano di Trento. 15 punti, 7 assist, 10 rimbalzi per 26 di valutazione, testimonianza di una presenza a tutto campo fondamentale per gli equilibri della squadra di Buscaglia.

Numbers

Detto dei numeri di Craft, migliore in campo, la VL ancora una volta ha pagato la mancanza di alternative ai soliti Blackmon, McCree e Mockevicius (15 punti+19 rimbalzi). Troppo imprecisi Artis (1/7 dal campo), Murray (3/8) e Monaldi (1/7). Trento si è dimostrata, se ce n’era bisogno, più squadra, con 9 uomini in campo più di 10’ e a segno. Significativo il -1 nella valutazione di squadra della VL nel secondo parziale, il momento in cui c’è stata la svolta del match.

Vuelle Pesaro – Dolomiti Energia Trento 65-77 (24-16;11-27;18-15;12-19)

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook12k
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.