Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Fiat Torino – Umana Venezia: Sala Stampa e Pagelle

Fiat Torino – Umana Venezia: Sala Stampa e Pagelle
Follow and like us:

Sala Stampa in pillole

© Filippo Alfero Fiat Torino Auxilium – Final8 Basket Coppa Italia Firenze Firenze, 14,15/02/2018

Coach Paolo Galbiati vede il bicchiere mezzo pieno: “Venezia si è confermata grandissima squadra con grandissimi giocatori. Spero che dopo la prestazione di oggi sia un momento di svolta, averli tenuti a 73 punti di cui 34 nel secondo tempo è stato importante e dimostra che se diamo tutti qualcosa in più e ci diamo una mano tutti insieme, possiamo uscire dal tunnel in cui ci siamo infilati. Non siamo stati lucidi nel finale, abbiamo patito la loro fisicità e abbiamo palesato la mancanza di certezze vere. Abbiamo fatto un terzo quarto eccellente e da lì dobbiamo ripartire. In allenamento abbiamo cambiato tattica, diminuito i palleggi e aumentato l’intensità difensiva, lo dimostra l’unico rimbalzo offensivo conquistato da Venezia in tutto il 2° tempo. Siamo stati puniti da alcune giocate veramente clamorose, vedi Haynes nel finale. Complimenti a loro, hanno giocato una partita serissima avendo anche rotazioni incredibili. Per noi la partita di stasera deve essere un punto di partenza.”

Coach Walter De Raffaele applaude i suoi: “Questa partita insieme a quella di Tenerife ci ha ridato il senso di essere squadra, di condividere la palla e tanto sacrificio in difesa. Portiamo a casa una vittoria importante contro una squadra che ha venduto cara la pelle. Dobbiamo recuperare energie perché già martedì saremo in campo per conquistare la qualificazione in Champions. Nel 3° quarto siamo stati in difficoltà, Torino ha fatto un passo avanti in difesa e noi abbiamo sbagliato troppi passaggi permettendo loro di rientrare in partita. Siamo una squadra che non deve controllare il ritmo ma deve sempre giocare con aggressività. Aver coinvolto tutti nel gioco di squadra è il dato più importante di oggi. Tanti complimenti ai miei giocatori per il senso di squadra che hanno dimostrato. Daye merita una citazione per aver fatto tante cose per la squadra. Sulle voci di mercato, Washington non si muove da Venezia da noi è molto apprezzato, l’esclusione è stata solo per scelta tecnica nulla più.”

Le pagelle

Torino

foto: Bruno Crippa

Wilson 5,5 qualche giocata estemporanea molto importante, ma nulla più. In difesa perde il confronto con Daye. Giocatore fondamentale per Torino deve dare di più.

Carr 4,5 deludente, anche coach Galbiati nel post partita rimarca il suo gioco molto personale e non di squadra. Fuori partita.

Hobson 7 uno dei pochi che si salvano dal tracollo, importante tuttofare torinese. Ottimo passatore di palla e buone giocate. Uno dei fautori della riscossa nel 3° quarto.

Poeta 4,5 impiegato poco fa molta fatica a superare i suoi avversari diretti. Fuori forma fisica.

Cusin sv

foto: Bruno Crippa

McAdoo 5 molto incostante, grandi azioni di fisico e tecnica, e altre con perse banali, quasi ridicole. Sembra sempre con il corpo fuori equilibrio. Non ha ancora digerito la pallacanestro europea, la difesa deve essere un must.

Jaiteh 7,5 gran bella prestazione per il lungo francese. Voglia, dedizione e fisico. Finisce con 16 punti, un ottimo 7/8 al tiro e 8 rimbalzi con 25 di valutazione. Torino dipende solo da lui sotto canestro. Per una volta la società ha fatto la cosa giusta confermandolo nel roster.

Portannese 7 partita con molta grinta e sacrificio. Ci mette del suo nella rimonta torinese con un’azione da 4 punti molto applaudita. Beniamino del palazzo. Se avesse un poco più di talento…..

Moore 5 inguardabile nel 1° tempo, si rianima nella ripresa, ma la sufficienza rimane lontana. Galbiati vuole più leadership e sacrificio.

All.Galbiati 5,5 la squadra è stata rivoluzionata nel gioco e nelle rotazioni. Il suo compito è veramente difficile, dare una identità a questa formazione sia difensiva che offensiva, dimenticandosi in fretta il marchio della guida americana precedente. Come dichiara in sala stampa, questo deve essere un inizio e ripartire dalle cose buone di stasera.

foto: Bruno Crippa

Venezia

Haynes 8 MVP dell’incontro, sue le 3 triple decisive che nel finale lanciano Venezia sul carro dei vincitori. Ma quale vecchietto!!!

Stone 6,5 partita di sostanza. Neanche un punto, ma 8 rimbalzi e 7 assist mostrano un giocatore di squadra non indifferente.

Tonut 5,5 non una delle sue prestazioni migliori. Stasera la mira fa cilecca!!

Daye 7,5 importante sempre nei momenti decisivi, palla a lui e pedalare. Non impeccabile ma De Raffaele ne esalta la sua duttilità.

Vidmar 6 Si fa sentire sotto ai tabelloni, lottando senza paura.

De Nicolao 6 tiene alto il ritmo quando impiegato.

foto: Bruno Crippa

Biligha sv

Giuri sv

Mazzola 6,5 i primi 5 punti di Venezia sono tutti suoi, e anche qualche applauso da ex del pubblico torinese. Poco utilizzato nella ripresa.

Cerella sv

Watt 7 la solita gran partita di sostanza. Tecnica impeccabile 7/9 dal campo.

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.