Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Venezia al fotofinish su Pesaro dopo 40’ a rincorrere

Venezia al fotofinish su Pesaro dopo 40’ a rincorrere
Follow and like us:

Non basta la miglior VL della stagione, avanti dall’inizio alla fine, per battere una brutta Umana salvata dalle triple di Bramos, da una fiammata di Tonut e dall’intensità di Stone. La VL senza McCree avrebbe meritato i due punti ma ha sofferto troppo nel finale, facendosi superare dalla maggior lunghezza di Venezia.

La gara

Ottimo avvio della VL con Blackmon e Murray, nei primi 20’ il pubblico di Pesaro quasi non crede ai propri occhi, 25-18 al primo intervallo, 53-38 al riposo, con l’Umana troppo morbida. All’inizio del terzo parziale la VL ha raggiunto il massimo vantaggio sul +21 (59-38), l’ingresso in partita di Artis e l’utilizzo di rotazioni più ampie del solito da parte di Boniciolli. Nella seconda parte del terzo parziale la VL si è messa troppo presto sulla difensiva con l’Umana che ha accorciato grazie all’unico sprazzo di Haynes e al solito Bramos. L’ultimo parziale ha visto la VL resistere in vantaggio fino a 2’ dal termine, perdendo solo nel convulso finale punto a punto.

Magic Moment

A 2’ dal termine le triple di Stone e Bramos hanno dato all’Umana il primo vantaggio della partita, sul 83-86, subito pareggiato da Zanotti. Lì Venezia ha conquistato il match ball per portare a casa la partita. Le ultime azioni poi hanno visto una grande bagarre sotto canestro, in un ultimo minuto brutto e poco chiaro nell’interpretazione data da giocatori e arbitri. 

Man of the match

Bramos, triple e canestri decisivi per la rimonta e il sorpasso ospite. 22 punti alla fine per lui, ma soprattutto 15 nell’ultimo e decisivo parziale, nel momento in cui l’Umana doveva stringere i tempi per completare la rimonta. Sugli scarichi e nei momenti decisivi è una sicurezza, nonostante il tiro libero sbagliato a 11” dal termine che ha lasciato alla VL il tiro della vittoria, mancato da Artis sulla sirena.

Numbers

Non sono bastati 21 punti di vantaggio (sul 59-38) alla VL per vincere una partita in cui, all’intervallo lungo, stava tirando con il 60% dal campo e in vantaggio 20-6 a rimbalzo. Al termine per Venezia 27 tiri da 2 (52%) e 36 da 3 (44%). 36-26 per la VL a rimbalzo, 95-90 in valutazione. Per la VL non sono bastati 29 punti e 40 di valutazione di Blackmon, Venezia ha avuto 5 uomini in doppia cifra e 11 a segno.Vuelle Pesaro – Umana Venezia 86-89 (25-18;28-20;14-21;19-30)

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.