Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Torino finalmente si sblocca e vince contro Reggio Emilia.

Torino finalmente si sblocca e vince contro Reggio Emilia.
Follow and like us:

Importantissima vittoria della Fiat Torino che torna al successo sconfiggendo una diretta rivale per la salvezza, la Grissin Bon Reggio Emilia. Questa vittoria vale doppio in quanto porta i piemontesi a raggiungere in classifica proprio gli emiliani e mette in cassaforte il 2-0 negli scontri diretti in questo campionato.

La squadra di coach Galbiati ha finalmente raggiunto una buona maturità, dimostrando di saper giocare meglio degli avversari senza farsi scoraggiare troppo dall’inizio molto stentato. La Fiat arrivava da 4 sconfitte delle quali 3 nel supplementare rimarcando la fragilità psicologica di un gruppo ancora alla ricerca di vere certezze. Galbiati ha lavorato sicuramente tanto e bene negli ultimi tempi e la reazione d’orgoglio e di gioco si è vista sul parquet del PalaVela. Il coach brianzolo ha definito le gerarchie rivoltando come una calza tutte le impostazioni della precedente guida tecnica. Jaiteh è ora il centro titolare e la sua prestazione è stata molto positiva, MVP dell’incontro insieme ad un ottimo Hobson. Bene anche Dallas Moore soprattutto nel 4° quarto, quando ha preso in mano la squadra portandola alla vittoria con i suoi canestri. Il parziale dell’ultimo quarto è stato sbalorditivo per i padroni di casa con un 23-7, che al contrario del solito, hanno dominato l’avversario proprio nel momento decisivo del match senza subirne la pressione.

Cotton alla seconda partita dopo il rientro dal lungo infortunio, ha portato vivacità e testa nello sviluppo dei giochi, con il funambolo Carr messo in tribuna senza indugio per la sua scarsa propensione al gioco di squadra. McAdoo ha totalizzato solo 6 minuti, confermando quello che coach Galbiati ci aveva raccontato un paio di partite fa, chi non lavora per la squadra e non si sacrifica per i compagni farà un passo indietro nelle gerarchie all’interno dello spogliatoio. Poeta e Cusin sempre fedeli alla causa, Portannese pronto ad ogni chiamata e Wilson disposto al sacrificio, concludono l’eccellente serata. La Grissin Bon ha faticato parecchio dopo un buon inizio di partita, coach Cagnardi è ora in discussione più di qualsiasi altro giocatore, neanche il ritiro nell’ultima settimana è valso un cambio di rotta nelle prestazioni della squadra emiliana. Le soluzioni offensive sono per gran parte affidate ai soli Allen e Rivers e la difesa non regge se attaccata fisicamente. Stasera la statistica più rilevante è stata quella del tiro da 3 degli ospiti che chiudono con un pessimo 3/31.

Quintetti:

TORINO: Wilson, Hobson, Cotton, Moore, Jaiteh

REGGIO EMILIA: Allen, Candi, Rivers, Aguilar, Cervi

La Gara

1° quarto a tinte biancorosse con la Grissin Bon avanti anche in doppia cifra e Torino costretta ad inseguire fin da subito terminando comunque sul 15-20 limando sul finale del tempo il gap sugli avversari. La rimonta di Torino si conclude positivamente al 3’ del 2° quarto con una tripla del positivo Portannese che porta I padroni di casa per la prima volta in vantaggio sul 23-22. Cotton rincara la dose e porta la Fiat all’intervallo avanti 36-35.

Partita equilibrata e molto tesa, non bella da vedere con due squadre che si giocano tanto e la tensione è percepibile dagli spalti. Il 3° quarto vede Torino che distribuisce meglio i tiri e le conclusion dei suoi giocatori, mentre Reggio Emilia si affida solo al duo USA Allen-Rivers che tiene a galla la squadra di coach Cagnardi. Il quarto termina sul 54-51.

L’ultimo quarto è uno show dei giocatori di casa che finalmente si sciolgono e disputano una frazione all’arrembaggio, difesa intensa e di carattere, attacco prolifico e fluido con altissime percentuali da fuori. Jaiteh domina a rimbalzo, Moore diventa un cecchino infallibile con Honson direttore d’orchestra. 23-7 il parziale dell’ultimo quarto, per una Fiat finalmente convincente.

Man of the match

Gran partita di Jaiteh che ha retto molto bene il confronto sotto I tabelloni con Cervi e Ortner. Per lui un favoloso 27 di valutazione con ben 13 rimbalzi, 10 punti e 5 falli subiti.  

Magic Moment

Le due triple di Dallas Moore che hanno scritto la parola fine al match negli ultimi 3’ di gioco. La determinazione e la voglia di vincerla si è vista tutta in queste due soluzioni un po’ coraggiose ma di talento e balistica tecnica di alto livello.

Numbers

Tiri da 3 il 10% per RE con 3/31, molto meglio TO con il 46% 11/24.

Il migliore al tiro è stato Moore con 8/12 dal campo.

Rimbalzi TO 41  RE 36 con Jaiteh 13, Hobson 10, Allen e Rivers 7.

Assist TO 17  RE 12 con Hobson 5, Cotton 4, Candi 4.

Valutazione TO 98  RE 51 con Jaiteh 27, Hobson 22, Moore 16, Cervi 14, Allen 13.

Fiat Torino – Grissin Bon Reggio Emilia 77-58 (15-20, 21-15, 18-16, 23-7)

Torino

Wilson 6 , Anunma 1, Hobson 12 , Guaiana, Poeta 7 , Cusin 2 , McAdoo 1, Jaiteh 10, Portannese 7, Moore 20, Cotton 11; all. Galbiati

Reggio Emilia

Mussini, Allen 15, Candi 2, Rivers 19, Aguilar 5, Cervi 8, Ortner 6, Llompart 1, DeVico 2; all. Cagnardi

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.