Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Coach Sacchetti: «Voglio vedere una squadra con più rabbia»

Coach Sacchetti: «Voglio vedere una squadra con più rabbia»
Follow and like us:
Dopo la cocente sconfitta subita domenica scorsa a Reggio Emilia, la Dinamo è chiamata ad un pronto riscatto per il match casalingo contro Montegranaro. Come ogni venerdì pomeriggio, coach Sacchetti si presenta in Club House per la consueta conferenza stampa pre-partita. Tranquillo e disponibile come sempre, il tecnico biancoblù analizza la situazione attuale della sua squadra.
“Di solito preferisco vincere, non mi interessa se 100 a 90 0 80 a 70, l’importante è vincere. Montegranaro ha già dimostrato di avere molta personalità anche nella situazione di emergenza in cui si trova. Hanno vinto a Varese e a Brindisi, con Milano se la son giocata per gran parte della partita, ma noi non dobbiamo nasconderci dietro ad un dito, dobbiamo cercare di avere un buon approccio e, da parte mia,  voglio vedere una squadra con più rabbia. Siamo arrivati ormai al dunque, alla fase più importante della stagione, mancano sei partite ai playoff e vorrei che i miei giocatori  finalmente riuscissero ad avere il giusto atteggiamento per tutta la durata della partita. In settimana ho cercato di spiegare loro cosa ci manca per fare questo salto di qualità, per crescere come squadra. Abbiamo lavorato proprio su questo, sull’intensità sia nella nostra metàcampo difensiva e sia in attacco per cercare di trovare delle soluzioni anche più vicino a canestro. Tutti parlano della Dinamo per il suo gioco bello e spettacolare, ma io vorrei arrivare a vincere anche quando si gioca male. Ci manca questo ulteriore step, manca quella cattiveria agonistica che ci consenta di vincere anche quando non arriviamo a tirare col 40% da 3. E’ per questo che domenica mi sono adirato, non per la sconfitta, subita comunque contro un’ottima squadra, ma perché era una partita importante in funzione dei prossimi matches e dei playoff e mi aspettavo quindi un approccio differente. Invece… abbiamo commesso il 1° fallo ad un minuto dalla fine del primo quarto… e questo dice tutto. Non possiamo giocare una partita tanto per giocare e, se i miei giocatori non l’hanno ancora capito, lo capiranno! Per domenica non so se riuscirò a recuperare Gordon e Devecchi, in settimana non si sono allenati e non vorrei avessero delle ricadute. Abbiamo 12 giocatori, possiamo comunque fare bene con i dieci sani”.

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.