Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Napoli, con Rieti è una sconfitta che brucia

Napoli, con Rieti è una sconfitta che brucia
Follow and like us:

Ci si aspettava un epilogo diverso dopo l’esonero in settimana di Ponticiello: il cambio di atteggiamento, almeno, c’è stato: la maggior grinta e la crescente abnegazione hanno messo Napoli nelle condizioni di portare a casa la vittoria, soprattutto dopo il recupero nel finale, ma il tiro sulla sirena di Savoldelli condanna gli azzurri alla nona sconfitta. Rieti sbanca il palabarbuto, 77-79 il finale.

Il match

 Coach Russo schiera Mascolo, Carter, Nikolic, Mastroianni e Basabe in quintetto. Latina risponde con Savoldelli, Casini, Hearst, Olasewere e Gigli. Inizio molto equilibrato con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Napoli trova un Basabe in gran spolvero, mentre dall’altra parte Rieti risponde con un ottimo Savoldelli che guida i suoi nel primo break del match di 8-1. Gli azzurri chiudono la prima frazione con un parziale di 6-0 che li porta fino al -2. Rieti pigia il piede sull’acceleratore nel secondo quarto e piazza subito un 7-0. Basabe tiene a galla gli azzurri, ma Hassan allunga ancora con la tripla del +10. Napoli esce bene dal timeout e con Nikolic, Carter e Sorrentino recupera nel punteggio arrivando fino a -1 all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi Napoli cerca di allungare e guidata da Carter tocca il +10 con il canestro di Vangelov da sotto. Rieti risponde e riesce a chiudere la terza frazione con soli 4 lunghezze di svantaggio. L’ultima frazione si gioca punto a punto. Rieti tocca il +5 con la tripla di Hearst, ma Sorrentino e Carter impattano a quota 72. Ancora Sorrentino dalla lunetta regala il nuovo vantaggio agli azzurri (74-72). Hearst riporta Rieti avanti di 2. Carter fa 1/2 dalla lunetta, Sorrentino, invece, non sbaglia e Napoli tocca il 77-76 a 15” dal termine.

Magic moment

Furbo Rieti che, su un rimbalzo sotto canestro di Basabe, manda dalla lunetta l’americano di Napoli che, già poco pungente dalla lunetta, sbaglia entrambi i liberi impedendo il possibile +3. Con 7″ sul cronometro, Rieti  affida a Savoldelli il tiro  – per la verità contestato da Carter – che manda i laziali alla vittoria.

Dichiarazioni

Coach Russo: “Perdere così fa male. Il rammarico è ancora più grande perché credo che abbiamo fatto una buona difesa sull’ultimo tiro di Savoldelli. Sono davvero dispiaciuto per il risultato perché non si può essere contenti dopo un ko. C’è una grossa differenza sulla valutazione di squadra di ben 27 punti. La nostra percentuale da tre punti ha influito abbastanza insieme alle amnesie difensive che hanno concesso

Numbers

22 i punti del top scorer di serata Olasewe che conferma la sua media realizzativa

21 i punti di Carter, score crescente sul finale che, però, è risultato insufficiente. Pesa l’1/2 dalla lunetta a pochi secondi dalla fine che avrebbe garantito un finale più tranquillo

7 i giocatori che chiudono in doppia cifra: 17 per Basabe, 15 per Sorrentino, 13 per Hassan, 12 per Nikolic e 10 per il match winner Savoldelli.

15 i rimbalzi per Basabe, autore di una sontuosa gara, condita anche da 3 assist. Nonostante il 3/8 dalla linea della carità, l’americano chiude con una valutazione di 34

64% i tiri da 2 realizzati da Napoli; 43 quelli da Rieti

4 su 23 le triple azzurre; 11 su 25 quelle reatine

15 su 22 i liberi realizzati dai padroni di casa; 13 su 17 quelli finalizzati dagli ospiti

2 gli atteggiamenti antisportivi dei laziali non sanzionati dalla terna arbitrale, soprattutto “l’allaccio” di Olasewe su Sorrentino , a 40″, macchia un arbitraggio nettamente sotto la sufficienza

 

Foto by massimo solimene

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.