Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Fiat Torino scatenata sul mercato, 4 nuovi arrivi USA.

Fiat Torino scatenata sul mercato, 4 nuovi arrivi USA.
Follow and like us:

Il primo talento USA in arrivo alla corte di Larry Brown e con un cognome veramente altisonante: McAdoo. Tutti ricordano il grande Bob McAddo che infiammò i palazzetti italiani negli anni ’80-’90 con la maglia dell’Olimpia Milano e successivamente con quelle di Forlì e Fabriano, dopo aver calcato con grande successo i parquet dell’NBA.

James Michael Ray McAdoo, 25enne di Norfolk, centro di 206 cm e 109 kg è parente del grande cestista, dopo aver frequentato per tre anni l’Università di Nord Carolina, ha vinto due anelli NBA nelle fila dei Golden State Warriors, rispettivamente nel 2015 e nel 2017, l’anno scorso ha iniziato la stagione con i Philadelphia 76ers firmando 5 punti in 7 minuti uscendo dalla panchina, e terminando in G-League con i Delaware 87ers. E’ stato anche medaglia d’oro nei mondiali under 17 con i colori della sua nazionale.

 

La seconda firma è quella di Royce White, ala grande statunitense di 203 cm per 118 kg, 27 anni di Minneapolis, dopo il college con Iowa State viene scelto al primo giro nel draft del 2012 dagli Houston Rockets. Nei tre anni successivi gioca in D-League, rispettivamente con le canotte di Rio Grande Valley Vipers, Sacramento Kings e Reno Bighorns, mettendo assieme una ventina di presenze, intervallate da 3 presenze in NBA, con i Sacramento Kings. Dal 2016 al 2018 è protagonista del campionato canadese, portando nel 2017 i London Lightning alla vittoria del titolo NBL e conquistando il premio come MVP dello stesso torneo; chiude, però, anzitempo la stagione a causa di una squalifica di undici giornate dopo una furibonda lite con arbitro e Commissioner della Lega. Arriva a Torino con il benestare di coach Larry Brown, White è un giocatore talentuoso, ma spesso limitato dal proprio carattere, potrebbe rivelarsi l’acquisto giusto per questa Fiat se saprà affrontare con la giusta mentalità questa nuova avventura.

Il terzo giocatore americano ad unirsi al roster 2018/19 della Fiat Torino è il playmaker classe ’95, Tra Holder.
Californiano di 185 cm per 82 kg, Holder è un atleta dotato di un’ottima visione di gioco e un buon tiro dalla lunga distanza.
Il 23enne nativo di Los Angeles ha frequentato il College alla Arizona State dove ha preso parte, da protagonista, al campionato di NCAA. Al suo secondo anno in college, Holder è già uno dei migliori esterni della “conference”, lo scorso anno le statistiche migliorano nettamente arrivando ad ottime medie: 18.2 pt 4.2 rimb e 3.4 ass. Nel corso di tutta la sua carriera universitaria Tra Holder ha collezionato una serie di importanti riconoscimenti a livello cestistico trascinando la sua scuola allo storico record di college basketball di 10 vittorie consecutive ad inizio stagione. Tra i suoi high di carriera spiccano i 31 pt messi a segno lo scorso dicembre nel caldissimo derby contro la University of Arizona e i 40 messi a referto in un’altra occasione contro Xavier. Con Poeta Holder forma una coppia di indiscusso valore e be assortita che potrebbe portare i gialloblu al definitivo salto di qualità.

Tekele Cotton è ufficialmente il quarto USA della Fiat Torino, nato a Mableton (Gerorgia) 25 anni fa, è alto 189 cm, pesa 92 kg, è una guardia molto versatile sia dal punto di vista offensivo che difensivo, è dotato di un grande atletismo nonchè di buone percentuali dall’arco. Dopo aver frequentato il college alla Wichita State University in Kansas, ha iniziato la sua carriera professionistica in Europa, vestendo la maglia del BSG Basket Ludwigsburg in Germania. Per lui anche due esperienze importanti nel 2015/16 in EuroCup e nel 2016/17 in Basketball Champions League. Di oltre 9 punti di media la sua percentuale in campionato, superiore a 10 quella in Baskeball Champions League. Lo scorso anno è rimasto fermo a causa di un infortunio a una mano.

Il mercato della formazione torinese non è ancora finito, in definizione sono gli accordi con altri due giocatori di oltre oceano, la guardia Tony Carr (21 anni, 1,96) scelto all’ultimo draft con il pick #51 dai Pelicans che ha disputato la Summer League con gli stessi Pelicans dopo aver viaggiato a quasi 20 punti, 5 rimbalzi e 5 assist a Penn State, e Jaylen Morris 23 anni, ala piccola di 196 cm, la scorsa stagione ha indossato la maglia degli Atlanta Hawks nella parte finale di campionato con sei match giocati, 16min di media, 4.7 punti e 2.7 rimbalzi.

Rumors sul nuovo sponsor tecnico per L’Auxilium Torino, un gradito ritorno al passato da Spalding a Robe di Kappa, azienda che fu main sponsor gialloblù già dal 1991 al ’93 e dal ’95 al ’98.

Altra notizia non ancora ufficiale, ma è ormai quasi definito lo spostamento del campo da gioco dal PalaRuffini al PalaVela, palazzetto da oltre 8200 posti.

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.