Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Segafredo – Fiat: le pagelle

Segafredo – Fiat: le pagelle
Follow and like us:

Virtus Segafredo Bologna

Punter – 6,5 16 punti ma anche qualche forzatura di troppo. Non il cecchino visto con Strasburgo ma quando serve risponde comunque presente.

Pajola – 6 Meriterebbe qualcosa in più per la difesa e per quella tripla fondamentale nel break probabilmente decisivo per il match, ma ci sono anche 2 perse banali e sanguinose che avrebbero potuto rivelarsi letali.

T. Taylor – 6,5 Tira malissimo da 2 (0/5), molto bene da 3 (4/6), con 3 assist e 5 preziosi rimbalzi. Suo un avvio sontuoso in regia con tante ottime assistenze per i compagni, sua la tripla della sicurezza ma nel mezzo anche tante perse che hanno aiutato Torino a rientrare in partita.

Baldi Rossi – 6 5 punti e 2 rimbalzi ma tantissimo lavoro sporco sotto le plance.

Cappelletti – 6,5 In 10′ una tripla importante, 2 assist e 3 rimbalzi. Continua a crescere in fiducia e in fase di regia.

Kravic- 6 3/8 al tiro e 6 rimbalzi: non la sua miglior partita, soprattutto per la sofferenza in difesa contro i lunghi piemontesi, ma risulta fondamentale sia nel break che riporta avanti i suoi, sia nel convulso finale.

Aradori – 7,5 MVP 18 punti con l’83% da 2 e 6 rimbalzi, ma soprattutto tante scelte intelligenti.

M’Baye – 6,5 Litiga col ferro (3/9 al tiro) ma lotta come un leone sotto le plance. Mezzo punto in più poichè, ancora una volta, il break decisivo nasce da alcune sue preziosissime giocate.

Cournooh – 5,5 Parte bene con energia ed un bel canestro, poi si innervosisce prendendo un tecnico ingenuo ed esce dal match.

Qvale – 5,5 Ancora in difficoltà fisica, raccoglie soli 2 rimbalzi e mette a referto 5 punti.

All. Sacripanti – 6,5 Vede i suoi sedersi sugli allori e subire un break terrificante nel secondo periodo ma trova il modo di farli rimanere concentrati. Sceglie saggiamente di dare minuti importanti a Cappelletti per avere Taylor fresco nel finale.

 

 

Auxilium Fiat Torino

Portannese – 5 Soli 4 minuti ed 1 fallo commesso per lui.

Wilson – 5,5  Forza troppo al tiro ma cattura 4 rimbalzi e rifila 2 stoppate. Insieme a Carr e Poeta guida i suoi al recupero ma poi non riesce ad incidere oltre.

Jaiteh – 7 In 151 fa percorso netto al tiro 4/4, cattura 7 rimbalzi e smazza un assist. Se fosse stato utilizzato di più…

Rudd – 5 0/7 al tiro; tutti e 5 i punti a referto arrivano da liberi. Cattura si 7 rimbalzi ma non riesce ad entrare completamente in partita.

Carr – 6,5 15 punti, 7 rimbalzi, 2 assist e 5 falli subiti. Pur non tirando benissimo è lui a creare i maggiori pericoli alla Virtus insieme a Poeta. Croce e delizia però per Torino: se è vero che con i suoi canestri guida l’effimero sorpasso, è altrettanto indiscutibile che le sue forzature costino non poco alla Fiat nel finale.

Poeta – 7 Tantissimo fosforo, 15 punti, 7 rimbalzi (anche un tap-in volante), 6 falli subiti e 5 assist. L’amato ex, applaudito ad inizio ed anche a fine gara dal pubblico del PalaDozza, fa correre grandi brividi a Bologna ma non basta.

Delfino – 5,5  Mai realmente pericoloso, si trova sulle mani il tiro del supplementare ma lo spedisce sul primo ferro.

Cusin – 6 Sempre prezioso nella lotta sotto canestro parte molto bene creando non pochi grattacapi a Qvale e Kravic. Si perde sulla distanza.

J. Taylor – 6 10 punti e 6 assist. Ci prova e costruisce anche buoni giochi ma sulla distanza deve arrendersi.

All. Brown – 6 La zona inizialmente non paga ma lui non demorde e la ripresenta nel corso del match con maggior fortuna. Ruota bene i suoi anche se si dimentica in panchina Jaiteh, che nei 15′ in campo fa molto male alla Virtus. L’impressione è che la gara, nel bene e nel male, la guidi sempre Bologna.

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.