Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Brescia cede il passo a Cremona

Brescia cede il passo a Cremona
Follow and like us:

Derby lombardo, molto sentito da entrambe le squadre, derby famigliare in casa Sacchetti. Una partita che non ha disatteso lo spettacolo annunciato e regalato un grande basket agli oltre 5 mila spettatori presenti. Vince meritatamente la Vanoli Cremona con un’ottima gara del collettivo (sei giocatori in doppia cifra). Brescia si presenta con una panchina corta a causa dei molti infortuni ma i presenti non si risparmiano e con grande intensità ci provano fino alla fine.

La gara.

Contesa a Brescia che con Abass realizza i primi due punti. Partita intensa ed equilibrata. Gli ospiti ottengono il primo allungo (8 a 14) a metà periodo. La Germani ritorna in scia e tenta di riprendere la testa della gara. Gli ospiti giocano un attacco perfetto e riescono a scappare ancora avanti di 9 punti (19 a 27) con meno di tre minuti da giocare. Ancora Abass protagonista, in chiusura di quarto, che con un’incursione in area e una prepotente schiacciata riporta a 4 i punti di distacco. Il periodo si chiude con gli ospiti avanti 25 a 30. Inizio di periodo tutto della Vanoli che scappa avanti di 9 punti e controlla la gara. Brescia insegue con fatica e soffre il gioco rapido dei giocatori della Vanoli più precisi nelle conclusioni. Sono 11 i punti di vantaggio degli ospiti quando mancano 2:31″ all’intervallo lungo. Sirena sul punteggio 39-56.

Terzo quarto che vede Cremona prendere il largo arrivando fino ad un vantaggio di 21 punti (41-62). La Leonessa non molla e recupera lo svantaggio, cercando di limitare i rapidissimi attacchi degli ospiti. Al mini intervallo è di 12 lunghezze il divario (60-72). Brescia ci crede e torna sul parquet con la giusta carica per dare una svolta alla gara, solo 7 punti dividono le squadre a 6:24″. Timeout richiesto da coach Sacchetti a 5:52″ da giocare e tabellone che segna 73-78 con la partita riaperta. Gli animi si scaldano e il gioco si fa più “cattivo”, un antisportivo fischiato a Brian Sacchetti rischia di compromettere la tranquillità dei giocatori di Brescia che invece reagiscono chiudendo la difesa e annullando due attacchi consecutivi, 79 a 81 a 3:05″ da giocare. Parità 85 a 1 minuto alla fine. Non riesce l’ultimo tiro da tre di Hamilton per portare la partita all’overtime e Cremona vince 86 a 89.

Magic Moment.

Il divario, di 21 punti, imposto da Cremona nel terzo quarto ha obbligato la Germani ha spendere molte energie per il recupero, arrivando ad un soffio dall’impresa. L’ultimo quarto, tutto bresciano, ha rimesso in equilibrio la partita.

Man of the match.

Difficile definire il miglior giocatore quando la squadra che vince porta ben 6 giocatori in doppia cifra. Certamente Travis Diener uno dei migliori in campo con ottima visione di gioco e conclusioni chirurgiche sui tiri.

Numbers.

Ben sei giocatori da una parte e quattro dall’altra finiscono la gara in doppia cifra, è già detto tutto. Percentuali di tutto rispetto; Cremonna 53% da due, 50% da tre e 50% ai liberi. Brescia rispettivamente 47%, 42% e 72%. Miglior realizzatore della serata Abass con 26 punti e un’intensità agonistica da primo della classe. Mathiang miglior rimbalzista con 10 su 33 di squadra.

Germani Basket Brescia Leonessa  –  Vanoli Cremona   86 – 89 

Parziali: 25-30; 14-26 (39-56); 21-16 (60-72); 26-17

Germani Basket Brescia Leonessa: Hamilton 11, Abass 26, Veronesi ne, Vitali 5, Laquintana 5, Caroli ne, Mensah ne, Beverly 9, Zerini 5, Moss 14, Sacchetti 11. All.: Andrea Diana

Vanoli Cremona: Saunders 13, Sanguinetti ne, Gazzotti ne, Diener 13, Ricci 2, Ruzzier 12, Mathiang 12,  Crawford 20, Aldridge 11, Stojanovic 6, All.: Romeo Sacchetti.

Arbitri: M. Biggi, A. Vicino, G. Calbucci.

 

Ph.: Valentino Vitali

#basketforever

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.