Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Playout A2, Axpo Legnano-Baltur Cento: la presentazione della serie

Playout A2, Axpo Legnano-Baltur Cento: la presentazione della serie
Follow and like us:

Quattro pretendenti, due turni, un solo posto salvezza. È questo

il quadro minimalista dei playout di Serie A2 che a maggio inoltrato ci diranno chi fra Legnano, Cento, Cassino e Piacenza conserverà la permanenza nella seconda lega della pallacanestro italiana evitando il baratro della Serie B.

Il primo turno dunque, per ciascuna delle formazioni coinvolte, assume fin da subito un ruolo decisivo in quanto al termine di quest’ultimo due protagoniste saranno immediatamente costrette a salutare il palcoscenico della divisione in cui per un anno intero hanno sudato e lottato facendo fronte a più di una difficoltà.

Axpo e Baltur, in A2 rispettivamente da cinque e una stagione, vogliono assolutamente scongiurare questo infausto scenario scendendo in campo col coltello fra i denti, le energie rimaste e la forza della disperazione che solo la consapevolezza dell’ultimo appello può dare. Entrambe le compagini, durante l’anno sportivo, hanno subito parecchi rimescolamenti e tutte e due sono il frutto di diversi cambi operati in corso d’opera da parte dei due management, primi fra tutti quelli in panchina.

Se Legnano si è separata (molto presto) da coach Sacco, i ferraresi hanno seguito la medesima traccia qualche mese più tardi esonerando a gennaio coach Benedetto e ripiegando sull’esperienza di Luca Bechi. Sotto le direttive dell’allenatore toscano tuttavia il trend per Cento non ha subito quell’inversione tale da consentirle la salvezza diretta ma almeno, grazie soprattutto a tre successi nelle ultime quattro uscite, le ha garantito l’accesso agli spareggi per non retrocedere.

Alla nuova guida tecnica poi sono seguite numerose operazioni in sede di mercato che hanno definitivamente chiuso il cerchio e disegnato il il profilo definitivo del roster biancorosso, quello con cui Cento ha concluso la regular season e con cui ora si affaccia in quel di Castellanza per i playout. Tutto o quasi, in casa Baltur, ruota attorno alla forte coppia di americani composta da James White e Tyshawn Taylor, due facce note al grande pubblico della palla a spicchi (il primo è stato protagonista sia in A1 con Sassari, Pesaro e Reggio Emilia come in NBA; il secondo ha iniziato l’anno a Torino ma anche lui ha calcato a lungo i parquet d’oltreoceano) e due dei migliori scorer di tutta la lega quest’anno.

Alla loro pericolosità offensiva, alla loro prestanza atletica e alla loro buona propensione a rimbalzo (White è stato settimo rimbalzista a Est) si accompagnano le percentuali dall’arco di Celis Taflaj (arrivato da Treviglio a febbraio, tira col 48% da tre punti) e l’energia di Giovanni Gasparin (terzo per recuperi a Est e primo a Cento per percentuale da due punti), due punti fermi delle rotazioni di coach Bechi che per la serie contro Legnano però sarà costretto a trovare nuove soluzioni e a pescare dalla sua panchina visto l’infortunio all’indice della mano sinistra che terrà fuori il capitano (e secondo rimbalzista) della squadra Michele Benfatto.

Verosimilmente quindi saranno chiamati ad un minutaggio maggiore e a dare qualcosa in più in termini di contributo sulle due metà campo i vari Alberto Chiumenti (elemento d’esperienza della compagine ferrarese), Yankiel Moreno (italo-cubano e primo assistman della squadra con 4 di media a partita) e Michele Ebeling (a Cagliari lo scorso anno dopo l’esordio in A1 con Sassari), giocatori che andranno a comporre lineup più leggere e dovranno dar man forte sia quando si tratterà di alzare il ritmo sia quando dovranno cimentarsi con le difese a zona.

Con queste due armi, sulla carta, Cento spera di mettere in difficoltà Legnano augurandosi al contempo di riuscire a mettere più punti a referto del consueto (ultima ad est con 74,3 di media) e a dare flusso a un attacco in generale poco performante durante la stagione e legato alle invenzioni e alla fisicità dei propri USA. Legnano, conscia di ciò e puntando sul calore del pubblico amico nei primi due episodi della serie, dal canto suo dovrà cercare di limare ancor di più i difetti che hanno contraddistinto la sua stagione, dalle banali palle perse (peggiore ad Ovest con 14,6 a gara) ai problemi nella comunicazione difensiva, provando a coinvolgere e mettere in partita il maggior numero di uomini possibili (solo 13,1 assist in stagione) oltre a rifugiarsi nelle mani dei propri americani.

Detto infatti dell’importanza assoluta di Charles Thomas e Anthony Raffa (primo e quinto realizzatore ad Ovest ad oltre i 20 punti di media) e delle precarie condizioni di Marco Laganà (alle prese con un problema al ginocchio che rischia seriamente di comprometterne l’impiego), un ruolo di rilievo lo andranno a ricoprire con molta probabilità Davide Bozzetto (faro dei biancorossi a rimbalzo e imprescindibile leader tecnico in difesa) e gli esterni che si andranno ad alternare nei vari quintetti proposti da coach Mazzetti.

Fra questi, due nomi che più di altri hanno brillato nell’ultimo periodo e su cui l’Axpo quasi certamente farà ancora affidamento sono quelli di Giordano Bortolani e Michele Serpilli i quali, negli ultimi tre incontri, hanno viaggiato a 14 punti di media tirando rispettivamente col 50% e il 60% da tre punti, un fondamentale che, più in generale, sarà fondamentale nel determinare la sorte dei Knights (42,5% di squadra nelle ultime tre partite) in questi playout al pari del controllo dei tabelloni e del pitturato, settori in cui tutte e due le formazioni usualmente concedono molto.

In questo modo, mentre Cento spera di trovare nuove ed inesplorate risorse nel tentativo di dare al suo caloroso pubblico un motivo per cui esultare finalmente in questa stagione, l’Axpo si augura di prendere subito il controllo delle operazioni e della serie, alzando la voce e sfatando il tabù che la vede perdente nelle gare 1 di postseason da due stagioni consecutive: riuscirci significherebbe già fare un importantissimo passo nella scalata verso la salvezza.

 

Calendario serie:

  • Gara 1: lunedì 29 aprile, ore 20.30, PalaBorsani (Castellanza, Varese)
  • Gara 2: mercoledì 1 maggio, ore 18.00, PalaBorsani (Castellanza, Varese)
  • Gara 3: sabato 5 maggio, ore 21.00, Palasavena (San Lazzaro di Savena, Bologna)
  • Gara 4*: lunedì 6 maggio, ore 21.00, Palasavena (San Lazzaro di Savena, Bologna)
  • Gara 5*: mercoledì 8 maggio, ore 20.30, PalaBorsani (Castellanza, Varese)

*eventuale

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.