Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Debacle Vanoli Cremona: Cantù passeggia al PalaRadi

Debacle Vanoli Cremona: Cantù passeggia al PalaRadi
Follow and like us:

L’Acqua San Benedetto Cantù vince un derby senza storia, annientando la Vanoli Cremona 78-54. Aria di derby al PalaRadi: le intense piogge, la diretta televisiva anche su RaiSport e l’orario serale, non scoraggiano i 2.700 accorsi. Discreta e vociante la rappresentanza di tifosi brianzoli. Coach Sacchetti recupera Diener e Ruzzier; Cesare Pancotto torna a Cremona dopo tre anni: il pubblico gli tributa grandi applausi e uno striscione, che lo emozionano visibilmente.

Quintetti – Sacchetti schiera Diener, Mathews, Saunders, Akele e Sobin. Pancotto oppone Clark, Collins, Pecchia, Wilson e Hayes. Avvio molto concreto di Cantù che, grazie alle triple di Wilson e alla presenza nel pitturato di Hayes, vola sul 14-4, dopo soli 3′. Sacchetti chiama timeout, ma l’andazzo non cambia e l’Acqua San Bernardo incrementa il vantaggio (+15 dopo 6′). La Vanoli appare slegata, senza presenza difensiva, con pochissime opzioni in attacco. Cantù, per contro, gioca a basket: difesa attenta, transizione rapida, buone percentuali, gioco di squadra. Un 5-0 di Cremona a 1’30” dalla prima sirena, induce Pancotto alla pausa tecnica. La frazione termina 14-29 per Cantù. Cremona tira col 33% da 2 e col 20% da 3: difficile andar lontano con queste percentuali.

Secondo quarto – Sacchetti mette in campo Tiby, in odor di taglio: l’USA è nervoso e commette 2 falli (di cui un antisportivo) in meno di un minuto. Cantù vola sul +18, poi Diener piazza due triple e Pancotto ci parla su con i suoi (22-34). Cremona sembra scollata: subisce passivamente un paio di incursioni e, sul 22-38, Sacchetti chiama i suoi a rapporto. La risposta è nei canestri di Akele e Gazzotti, nonché sul 2/2 dalla carità di Stojanovic, su antisportivo di Clark (28-38). Il ferro sputa parecchi tiri ai biancoblu, ma la Vanoli è ancora viva. Collins ne mette 5 in un amen; segna Akele, ma La Torre e Wilson colpiscono oltre i 6,75, fissando il tabellone sul 33-49. Cantù superiore in tutte le voci statistiche.

La presentazione delle squadre

Terzo quarto – 6-0 Cremona e Pancotto ricorre al timeout. Wilson fa 4 punti; Cremona, invece, spezza i ferri. La squadra di Sacchetti sbaglia tutto quello che si può sbagliare: il solo Diener pare in grado di dire ancora qualcosa sul parquet. Squadre all’ultima pausa sul 47-58.

Quarto quarto – Dopo 1’30” Diener abbandona il campo per un infortunio muscolare alla coscia, apparentemente serio. Intanto Cantù colpisce a ripetizione da 3. Sul 50-63, Sacchetti chiama i suoi a raccolta. La pausa tecnica non sortisce gli effetti sperati: la Vanoli spreca in attacco e lascia tiri aperti agli avversari, che non si fanno pregare. La quarta frazione si trasforma ben presto in garbage time. A 3′ dalla sirena, Cantù è avanti di 24 (50-74), con uno Young incontenibile da 3. Termina 54-78. Cantù domina dall’inizio alla fine un incontro nel quale Cremona non è mai entrata. Non si possono togliere meriti al team di Pancotto, apparso equilibrato, compatto, con poche ma buonissime individualità. Per la Vanoli una serata da “Profondo Rosso”: troppo brutta per essere vera, ora con un Diener le cui condizioni fisiche saranno da valutare e un Tiby da un mese sulla graticola del taglio imminente. Serve una scossa e presto: presentando l’incontro, Sacchetti aveva parlato di obbiettivo salvezza. Tutt’altro che scontata, per quanto visto stasera.

Tifosi canturini a Cremona

Magic moment – Tutto l’incontro disputato da Cantù, anche se nell’ultimo quarto (7-20), Cantù ha letteralmente cancellato dal campo gli avversari.

Man of the match – Wilson, 21 punti (5/6 da 3), 8 rimbalzi, 28 di valutazione.

Numbers – Hayes ha imposto 6 stoppate; valutazione di squadra: 35 Cremona, 104 Cantù.

Vanoli Cremona – Acqua San Bernardo Cantù 54-78 (14-29, 19-20, 14-9, 7-20)

Cremona: Saunders 15, Mathews 3, Sanguinetti ne, Gazzotti 4, Diener 6, Ruzzier, Sobin 10, De Vico 3, Tiby, Stojanovic 5, Palmi 2, Akele 6. Allenatore Sacchetti

Cantù: Young 11, Collins 8, Procida, Clark 13, La Torre 3, Hayes 10, Wilson 21, Burnell 7, Baparapé, Simioni, Rodriguez, Pecchia 5. Allenatore Pancotto

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.