Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Bcc Treviglio, cercasi due punti da mettere nel forziere contro Agrigento

Bcc Treviglio, cercasi due punti da mettere nel forziere contro Agrigento
Follow and like us:

La gara, valevole per la quarta giornata di campionato, sarebbe dovuta andare in scena il 26 ottobre. Poi lo sciopero nazionale dei trasporti ha scompaginato i piani impedendo ad Agrigento di poter raggiungere la Lombardia  e ha obbligato a rimandarla. E così Bcc Treviglio e M Rinnovabili Agrigento si fronteggeranno giovedì 5 dicembre alle 21 al “PalaFacchetti”.  I biancoblù di coach Adriano Vertemati vengono da una sconfitta di misura sempre sul parquet di casa contro la Bertram Tortona (69-72) che è stata la terza nelle ultime quattro gare. Per loro, finora, sono finiti in cassaforte dieci punti. I girgentini, invece, sono terzi a quota quattordici e siedono quindi nel salotto buono del girone Ovest a quattro  lunghezze dalla capolista Edilnol Biella e a due dalla Novipiù Casale Monferrato. Agrigento, lo scorso campionato, da Reati e compagni ha ingoiato soltanto lacrime e adesso vorrebbe prendersi la rivincita. Chiarastella e compagni hanno già fatto fortuna in questo campionato in terra orobica espugnando il “Palagnelli” di Bergamo.  Il successo contro la Zeus Energy Group Rieti ha rigalvanizzato i siciliani che erano reduci da una sconfitta abbastanza clamorosa in casa dell’Eurobasket Roma per 81-77. Vertemati punterà come di consueto soprattutto sulla vena propositiva di Andrew Joseph Pacher e sul buon momento di forma di Palumbo e D’Almeida. Su opposto fronte, Devis Cagnardi auspica che Christian James possa rimandare in scena il copione di trenta punti messi a referto visto contro Rieti. Da tenere d’occhio però sono anche soprattutto Easley, Ambrosin, Pepe e  Chiarastella. Un incontro sicuramente tutto da gustare tra due compagini che hanno dimostrato di poter puntare lontano.

LE SOCIETA’

BCC TREVIGLIO

Passata da varie denominazioni, prima Or.Sa Bergamasca country Basket e poi Treviglio basket, nel 2006 ha assunto la denominazione di Blu Basket.  La sua fondazione risale al 1971 e festeggerà quindi tra due anni il mezzo secolo di attività. Approdata in serie A2 nella stagione 2015-16, nel 2016-17 ha ottenuto il sesto posto nel girone Ovest. La scorsa stagione, dopo avere concluso il campionato regolare al terzo posto con 36 punti, ha avuto accesso ai playoff dove si è arresa soltanto in semifinale a Treviso per tre match a zero.

M RINNOVABILI AGRIGENTO

La società della città della famosa valle dei templi è stata fondata nel 1969. Nel 1971-72 la si trova in serie D, nel 1982-83 staccò il biglietto per la serie C. Nel 1988-89, precedendo Porto Empedocle e Cefalù, ottenne il salto in serie B2. Retrocede di nuovo in C ma, la stagione successiva, riesce a riapprodare in B2  con Gianni Montemurro in panchina. In un’epoca più recente, nel 2007-2008, riuscì a centrare tre promozioni di fila fino ad arrivare alla serie A dilettanti. Nel 2012 si è aggiudicata la Coppa Italia divisione nazionale B avendo la meglio su Ferrara in finale. Nel 2016-17 ha disputato il campionato di A2 giungendo al quarto posto e qualificandosi per i playoff. Lo scorso anno, invece, ha ottenuto il decimo posto sempre nel girone ovest.

I ROSTER

BCC TREVIGLIO: Andrew Joseph Pacher, Matteo Cagliani, Alessandro Amboni, Davide Reati, Lorenzo Caroti, Filippo Nani, Mattia Palumbo, Ursulo D’Almeida, Luca Manenti, Pavlin Ivanov, Vincenzo Taddeo, Jacopo Borra. Coach: Adriano Vertemati.

M RINNOVABILI AGRIGENTO: Paolo Rotondo,  Edoardo Fontana, Giovanni De Nicolao,  Samuele Moretti, Christian James, Tony Easley, Simone Pepe, Albano Chiarastella, Lorenzo Ambrosin, Giuseppe Cuffaro. Coach: Devis Cagnardi.

GLI ULTIMI PRECEDENTI

Le due sfide dell’ultimo campionato hanno sempre sorriso a Treviglio, 91-83 all’andata nella terra della valle dei Templi e 94-68 al ritorno al “PalaFacchetti”.

ARBITRI

ANTONIO BARTOLOMEO di Cellino San Marco (BR)

STEFANO WASSERMANN di  Trieste

LUCA  BONFANTE di Lonigo (VI).

 

DICHIARAZIONI PRE PARTITA

Mauro Zambelli (assistant coach): “Agrigento è la squadra rivelazione del girone insieme a Biella. Sarà una partita molto importante e vogliamo affrontarla con fiducia, malgrado l’ultimo risultato negativo della partita con Tortona. Conosciamo le peculiarità di Agrigento: è una squadra che gioca molto bene senza palla e ha grande rapidità nella circolazione e che ha in James il terminale offensivo numero uno sopra i venti punti di media, segnando canestri in varii modi. Su di lui servirà un grande lavoro del diretto marcatore e del collettivo per limitarlo. E’ una squadra con una produzione offensiva molto alta grazie alla capacità di tiro da tre punti di Ambrosini e di Pepe, sopra i novanta punti nell’ultima gara contro Rieti; dovremo perciò stare molto attenti a partire dalla nostra difesa”.

Devis Cagnardi (allenatore) Il recupero del PalaFacchetti è un test importante per maturare e diventare un gruppo solido dobbiamo passare  da partite come questa. Fisicamente sarà una lotta e sappiamo che non potremo permetterci di fare un passo indietro, avremo bisogno della massima attenzione difensiva e di condividre la palla in attacco con continuità e lucidità”.

 

 

 

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.