Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Treviglio cede di misura ad Agrigento

Treviglio cede di misura ad Agrigento
Follow and like us:

Per tre quarti di gara ha tenuto in pugno il risultato. Nel quarto, invece, ha avuto un cedimento ed è uscita dal “PalaMoncada”   senza neppure un pugno di mosche,sia pure di misura. La Bcc Treviglio esce dal tempio cestistico della M Rinnovabili Agrigento con un 75-78 che segna la sua terza sconfitta consecutiva.  I siciliani, che hanno avuto il merito di crederci fino alla fine illuminati da un pressochè impeccabile James, si sono confermati inossidabili sul parquet amico dove finora hanno ceduto la posta soltanto a Trapani. Per i biancoblù di coach Adriano Vertemati vi è comunque da registrare l’ottima prova di Corban Collins che alla fine si è rivelato il migliore realizzatore dei suoi con ben 32 punti messi a referto e ha dimostrato di poter contribuire con notevole sostanza alla causa di Treviglio nel prosieguo della stagione.

PRIMO QUARTO – Treviglio parte come meglio non potrebbe e Borra e Collins ne sono i trascinatori, grazie a loro gli ospiti si portano subito sul 9-4 a loro favore. Agrigento non sta a guardare e passa subito alla controffensiva guidata da Pepe che realizza il sorpasso sull’11-9. I girgentini provano ad allargare il fossato ma, su fronte trevigliese, Reati, Caroti e Collins materializzano il controsorpasso sul 19-13. Ci pensa poi Palumbo a confezionare l’allungo e alla prima sirena i trevigliesi sono avanti per 24-18.

SECONDO QUARTO – Collins cala una tripla e dà seguito nel modo migliore alle bellicose intenzioni di Treviglio, Agrigento non se la dà per inteso e rende la pariglia con i colpi di Pepe e James  che riportano il risultato in bilico (27-28). La partita diventa un duello tutto personale tra i due giganti delle rispettive compagini James e Collins che assestano la situazione sul 37 pari. James prova a fare mettere la freccia alla compagine allenata dal bresciano (di Pisogne) Devis Cagnardi ma Palumbo e Borra, ben assistiti da un Collins in forma smagliante, riportano Treviglio avanti per 46-41. I tiri liberi di Palumbo da parte ospite e Ambrosin per i padroni di casa portano il risultato prima dell’intervallo lungo a consolidarsi sul 45-48. Treviglio ha ancora in mano la vittoria che è stata però resa estremamente incerta dall’accorciamento dello svantaggio girgentino.

TERZO QUARTO – Collins non smette di macinare gioco e punti sfornandone sei in rapida successione, Palumbo cala una tripla e Treviglio va in vantaggio massimo per 57-45. Trascinata da James, però, la M Rinnovabili si riporta sotto di un soffio sul 54-57. James e Collins vestono ancora i panni dei realizzatori di razza e la terza frazione va in archivio con il punteggio di 62-57 per Treviglio.

ULTIMO QUARTO – La M Rinnovabili non ha la minima intenzione di alzare bandiera bianca e riporta la situazione in perfetta parità sul 64-64. Il sorpasso si attua grazie all’intuizione di De Nicolao. Le due compagini si superano e riprendono in continuazione dimostrando la loro ottima fattura e determinazione e di non occupare i piani alti per semplice buona sorte, Collins con una tripla fa rialzare la voce a Treviglio, James replica da par suo: Agrigento è avanti per 69-68. Easley regala qualche altra incollatura di vantaggio ai padroni di casa, Collins su due tiri liberi ne centra uno. James con una tripla e Ambrosin danno ad Agrigento l’accelerazione  definitiva fissando il risultato finale sul 78-75.  Agrigento brava a credere nei proprii mezzi e non scomporsi mai, Treviglio ingenua nell’ultimo quarto dove ha regalato un po’ troppo agli avversari.

 

MAGIC MOMENT

Arriva nel finale dove James, attore protagonista dall’inizio alla fine della scena, si aggiudica l’Oscar al canestro più importante infilando una tripla che proietta Agrigento con decisione verso i due punti disinnescando la reazione trevigliese.

MAN OF THE MATCH

L’ex aequo sarebbe imperativo categorico con James a dare vita a numeri pirotecnici per parte girgentina e Collins a opporsi con altrettanta bravura. Ma l’asso girgentino alla fine ha avuto la meglio con i suoi grazie anche ai suoi 36 punti placcati oro e quindi come negargli la palma dell’uomo gara?

NUMBERS

M RINNOVABILI AGRIGENTO: tiri liberi 9 su 14, rimbalzi 27 (Easley 11),  assist 15 (De Nicolao 5).

BCC TREVIGLIO: tiri liberi 15 su 21, rimbalzi 35 (Borra, Pacher 11), assist 12 (Caroti 4).

TABELLINO

M RINNOVABILI AGRIGENTO: James 35, Easley 15, Pepe 10, Ambrosin 8, Chiarastella 6, De Nicolao 4, Veronesi, Moretti, Indelicato, Moricca, Cuffaro, Rotondo. Coach: Devis Cagnardi.

BCC TREVIGLIO: Collins 32, Palumbo 10, Reati 10, Borra 8, Caroti 8, Pacher 5, D’Almeida 2, Taddeo, Nani, Manenti. Coach: Adriano Vertemati.

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter20
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.