Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

L’Orlandina fa cinquina contro un’ingenua Treviglio

L’Orlandina fa cinquina contro un’ingenua Treviglio
Follow and like us:

E sono cinque. Ovvero il pokerissimo. L’Orlandina basket conferma il suo magic moment sconfiggendo per 98-97 a fil di sirena al “PalaFantozzi” la Bcc Treviglio. I biancoblù di coach Devis Cagnardi, avanti fino al terzo quarto e nonostante la buona vena realizzativa di Pepe e Sarto,  hanno pagato una leggerezza nel finale con un passaggio errato che ha consentito a Gay di assestare il colpo risolutivo per i padroni di casa. E questa ingenuità è costata loro la terza sconfitta di fila dopo quelle con Agribertocchi Orzinuovi e Novipiù JB Casale Monferrato. Frazier, pur re di rimbalzi e assist per i suoi nella circostanza,  e compagni sembrano incapaci di mettere sul loro campionato il timbro della continuità. Per l’Orlandina è salito in cattedra il solito Jordan Floyd  che ha messo a referto ventinove punti. Orlandina terza con dodici punti insieme con l’altra rivelazione di questo primo scorcio di campionato, l’Agribertocchi Orzinuovi.

PRIMO QUARTO – L’avvio di gara è subito ad alta temperatura, Floyd colpisce per l’Orlandina, D’Almeida per gli ospiti che si portano avanti per 11-8. Treviglio prova a scappare con Sarto e l’ex M Rinnovabili Agrigento Pepe ma l’Orlandina si riporta in scia con Moretti e Floyd. Del Debbio e Taflaj alzano in quota l’Orlandina ma Nikolic realizza il momentaneo pareggio sul 25-25. Capitan Reati da un lato e Moretti dall’altro fissano il primo quarto a favore dell’Orlandina con il punteggio di 29-28.

SECONDO QUARTO – Reati colpisce da fuori, Johnson risponde con i tiri liberi ed è di nuovo parità: 33-33. Floyd riavvia l’operazione cecchinaggio dei siciliani ma il solito Nikolic intona il controcanto. L’Orlandina perde per strada il suo pezzo da novanta Johnson cui sono fatali un antisportivo e un tecnico che lo costringono ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco. Pepe e Sarto proiettano Treviglio in orbita ma Gay e Moretti ci mettono una pezza su fronte siciliano non impedendo comunque ai bergamaschi di giungere all’intervallo lungo avanti per 55-49.

TERZO QUARTO – Sarto porta Treviglio in cielo facendole acquisire il vantaggio massimo: 64-54. Moretti e Gay riducono il fossato ma ancora Sarto castiga l’Orlandina. A Moretti replica Bogliardi che mantiene Treviglio a dieci lunghezze di vantaggio. Taflaj e Moretti portano ancora l’Orlandina a distanza esigua ma Treviglio resta avanti a dieci minuti dal termine per 75-71.

ULTIMO QUARTO – Botta e risposta tra Orlandina e Treviglio, Moretti colpisce, risponde Frazier  e di nuovo Moretti affonda la lama. Floyd porta l’Orlandina al sorpasso (79-78), lo stesso Floyd e Fall fanno alzare in quota i siciliani e tracciano tra il loro roster e quello trevigliese un fossato di cinque punti con un micidiale 10-0, Reati prova a ricucire. Nikolic si prende l’antisportivo, Sarto con una tripla riporta Treviglio in quota: 88-89. La partita conserva a un minuto dalla fine tutto il profumo dell’incertezza. Nikolic riporta Treviglio in alto con una tripla ma Moretti replica con un gioco da tre punti ed è 93-92 per i padroni di casa. Frazier e Nikolic sembrano fare decollare Treviglio in modo definitivo ma Gay, a suon di tiri liberi, fà capire che l’Orlandina non ha ancora alzato bandiera bianca : 93-97. Treviglio ,poi, però, rovina tutto con una rimessa sbagliata, Gay ringrazia e colora di gloria la giornata dell’Orlandina che si impone per 98-97 e dà al proprio campionato una piega molto interessante.

 

MAN OF THE MATCH

Quando uno, all’ultimo scampolo di secondi, sa portare la sua squadra in orbita sfruttando con scaltrezza e mestiere un errore avversario, non si può negargli la palma del migliore. Al posto giusto nel momento giusto. Si chiama Gay e ha regalato all’Orlandina il quinto sorriso di fila.

MAGIC MOMENT

La partita ha ancora il massimo margine d’incertezza. Questione di secondi, gli ultimi della contesa. Che Treviglio sottovaluta e l’Orlandina, invece, valorizza al massimo grado con il Gay di cui sopra. La vittoria, talvolta, è nei dettagli.

 

NUMBERS

ORLANDINA BASKET:  Tiri liberi 21 su 29, rimbalzi 39 (Moretti 16), assist 21 (Floyd, Moretti 7).

BCC TREVIGLIO: Tiri liberi 19 su 23, rimbalzi 30 (Frazier 8), assist  24 (Frazier 13)

 

TABELLINO

ORLANDINA BASKET CAPO D’ORLANDO: Floyd 29, Moretti 26, Gay 14, Taflaj 10, Fall 8, Johnson 8, Del Debbio 3, Laganà, Ravì, Lo Iacono, Dore, Triassi. Coach: Marco Sodini.

BCC TREVIGLIO:  Pepe 21, Frazier 19, Sarto 18, Nikolic 13, Reati  13, D’Almeida 10, Bogliardi 3, Manenti, Taddeo, Corini, Amboni. Coach: Devis Cagnardi.

 

 

 

 

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.