Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

Bergamo, bis di vittorie stagionali contro Biella in una partita condotta dall’inizio alla fine

Bergamo, bis di vittorie stagionali contro Biella in una partita condotta dall’inizio alla fine
Follow and like us:
Avanti dall’alfa all’omega della gara, con una grande prova di autorità e tutto il cuore che era possibile metterci. La Withu Bergamo Basket espugna con merito l’Hype Forum di Biella e regala all’Edilnol un giro a vuoto con il punteggio di 75-70.  I gialloneri di Marco Calvani ottengono così il secondo successo stagionale e si sbarazzano dell’ingombrante amarezza della sconfitta interna nel derby con Treviglio. Sugli scudi soprattutto Tony Easley e capitan Ruben Zugno, autori rispettivamente di 16 e 14 punti. A Biella l’elevata propensione realizzativa dell’ex di turno Jeffrey Carroll e di Marco Laganà non sono bastati.

 

PRIMO QUARTO – Nelle prime fasi del match sembra esserci soltanto Bergamo sul parquet, il 18-0 messo a segno con la complicità determinante della premiata ditta Parravicini- Easley lo certifica in modo cartesiano. Poi Biella comincia a scuotersi con l’effetto trascinamento di Carroll e contiene il divario senza però riuscire a impedire ai gialloneri di chiudere in vantaggio i primi dieci minuti per 26-14.
SECONDO QUARTO – Carroll e Laganà danno un po’ di rifornimento al serbatoio punti di Biella, Easley però dimostra di essere in una serata baciata dalla gloria, Zugno ribadisce il concetto e gli affondi di lama di Miaschi e Pollone su opposto versante non modificano il copione scritto dal primo quarto: Bergamo arriva all’intervallo lungo avanti di sei punti: 46-40. Almeno, però, rispetto al quarto iniziale, vi è una parvenza di partita combattuta.
TERZO QUARTO – E’ un gioco da tre di Wojciechowski a scuotere il torpore dei primi giri d’orologio del quarto.  Easley e Zugno, però, risalgono in cattedra e fanno capire che Bergamo vuole tenersi stretto il vantaggio e giocare ai lanieri lo stesso scherzo tirato all’Apu Old Wild West Udine. A dieci minuti dal termine  i gialloneri sono avanti per 58-50.
ULTIMO QUARTO –  Purvis entra imperiosamente in gioco e ne sfodera quattro di fila. Biella si riscatta per qualche frammento di gioco ma Vecerina fa di nuovo prendere il mare aperto ai gialloneri portandoli sul più dieci. Laganà e Carroll ci mettono mestiere e anima per lasciare accesa la fiammella della speranza biellese riducendo il divario fino al meno tre, Vecerina e Masciadri cecchinano e i nuovi spunti realizzativi di Carroll e Miaschi a nulla valgono per fare risalire Biella: Bergamo la porta a casa per 75-70.
MAN OF THE MATCH
Se proprio si vuole trovare il pelo nell’uovo, Tony Easley ha una sola stecca nello spartito della sua gara: l’essersi fatto fischiare un antisportivo a tre minuti dal termine. Ma è una stecca che annega nel mare dei punti che ha saputo confezionare per i gialloneri e per la loro affermazione finale.
MAGIC MOMENT
Quando  Bergamo sta ingenuamente per farsi riprendere, nell’ultimo quarto, Vecerina e Masciadri la prendono per mano e la conducono dove la vittoria li attende per abbracciarli una seconda volta nella stagione.
NUMBERS
EDILNOL BIELLA: Tiri liberi 22 su 23, rimbalzi 31 (Wojciechowski 8), assist 9 (Laganà 4).
WITHU BERGAMO BASKET: Tiri liberi 8 su 13, rimbalzi 42 (Easley 15), assist 14 (Zugno 5)
TABELLINO
EDILNOL BIELLA: Carroll 19, Laganà 14, Wojciechowski 10, Miaschi 8, Berdini 7, Pollone 7, Barbante 3, Bertetti 2, Vincini.N.e. Loro, Moretti. Coach: Iacopo Squarcina.
WITHU BASKET BERGAMO:  Easley 16, Zugno 14, Vecerina 12, Parravicini 11, Pullazi 6, Masciadri 6, Purvis 5, Da Campo 5. N.e: Seck, Bedini. Coach: Marco Calvani.
ARBITRI
Duccio Maschio di Firenze, Alex D’Amato di Tivoli (Roma) e Marco Marzulli di Pisa
DICHIARAZIONI POSTGARA
IACOPO SQUARCINA (COACH EDILNOL BIELLA): “Probabilmente avremo un oceano di scusanti per questa partita ma non le usiamo, abbiamo perso contro una squadra che ha giocato meglio di noi, soprattutto come impatto, la colpa è mia che non sono riuscito a tenere i ragazzi concentrati  all’inizio e durante la partita. Siamo partiti male subito con una grande sforzo fisico e di energia,tecnica poca perché siamo stati poco lucidi durante la partita, meriti di Bergamo. Non sono stato deciso nel fare capire ai giocatori che una partita così va giocata oltre le difficoltà”.
MARCO CALVANI (COACH WITHU BERGAMO BASKET): “Giocavamo contro una squadra che nelle ultime due partite è stata capace di andare a vincere a Treviglio e a Torino, per noi Biella o altri non contavano, contava prendere due punti, abbiamo tenuto in pugno la partita dall’inizio alla fine, Biella è stata brava a provare a riprenderla, siamo riusciti ad arrivare alla fine e non perdere la trebisonda come in altre occasioni. Prendiamo con soddisfazione questo risultato e andiamo avanti”.

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.