Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Basket in carrozzina, Porto Torres quarta alla F4 di Coppa Italia

Basket in carrozzina, Porto Torres quarta alla F4 di Coppa Italia
Follow and like us:

Il GSD Porto Torres Banco di Sardegna chiude la Final Four di Coppa Italia di basket in carrozzina al quarto posto. Si è giocata questa mattina alle ore 9:30 la “finalina” contro l’HS Cimberio Varese ed i lombardi, che ieri avevano perso in semifinale con il Santa Lucia Roma, si sono imposti con il punteggio di 56-48.

Anche stavolta il GSD Porto Torres partiva molto bene, centrando subito un parziale di 7-0, con Munn ed Edwards sugli scudi. Ma la risposta della Cimberio non si faceva attendere e gli uomini di coach Riva chiudevano il primo quarto dopo aver colmato il gap quasi per intero (9-8 per il GSD Porto Torres alla prima sirena). Botta e risposta in avvio di secondo periodo, con un primo vantaggio dei lombardi sul 12-10, dopo un minuto e mezzo di gioco. Ma era Porto Torres a provare nuovamente ad allontanarsi, confezionando un break di 7-0 che valeva il +5, 17-12 a 6’58” dall’intervallo. Una tripla di Geninazzi ridava linfa alla Cimberio che, in un momento di gara caratterizzato da tanti errori da ambo le parti, trovava il guizzo per recuperare e passare a condurre (21-17 per i lombardi sulla sirena del quarto).

Al rientro in campo i varesini andavano subito a canestro con Marinello e Damiano. Per Porto Torres la gara si complicava non poco. Qualche decisione arbitrale (terna di fischietti, nell’occasione) innervosiva i turritani che, dopo il secondo fallo personale di Brown ed un tecnico fischiato alla panchina scivolavano sul -10 (25-35) a metà quarto. Seguivano ancora tanti errori da una parte e dall’altra, con la stanchezza a farla da padrona, ma nonostante questo gli uomini di coach Fadda riuscivano a ricucire lo strappo fino al -4 (3135 a 2’19” dalla terza sirena), prima di un nuovo mini-allungo della Cimberio. All’inizio dell’ultimo quarto veniva sanzionato un altro fallo tecnico al Porto Torres che, dopo essersi nuovamente portato a sole 4 lunghezze dagli avversari (37-41 a 7’48” dalla fine), non riusciva più ad avvicinarsi in modo convincente.

Le dichiarazioni post-partita del coach turritano Antonello Fadda

“Non è andata bene, c’era molta stanchezza dalla partita di ieri, in cui i ragazzi avevano davvero dato tutto. Noi, così come Varese ovviamente, non abbiamo potuto recuperare bene, prova ne sia il fatto che i primi due quarti si sono chiusi sul 21-17. Nonostante tutto, dopo il break di Varese, siamo riusciti a risollevarci e stavamo riprendendo la partita. Abbiamo fatto il fallo sistematico, la Cimberio ha fatto 0/2, poi abbiamo perso palla sulla riapertura. Ma diciamo che la partita era chiusa anche prima, abbiamo provato a riavvicinarci con un tiro da tre ed un altro, che invece ci è stato convalidato da due. Ma niente da dire, Varese è stata più precisa di noi”.

GSD PORTO TORRES BANCO DI SARDEGNA – HS CIMBERIO VARESE 48-56

(9-8, 8-13, 16-19, 15-16)

GSD Porto Torres Banco di Sardegna (20/54, 1/4, 5/10 T.L.) – Brown 3 (0/3, 1/3, 0/2 t.l.), Edwards 15 (7/14, 1/1 t.l.), Jimenez Gonzalez, Munn 17 (7/13, 3/5 t.l.), Falchi 1 (0/6, 1/2 t.l.), Sargent (0/3, 0/1), Puggioni 2 (1/4), Mcphee n.e., Scarpa n.e., Bates 10 (5/11). Allenatore Antonello Fadda

HS CIMBERIO VARESE (21/61, 1/4, 11/19 T.L.) – Marinello 4 (2/3), Geninazzi 16 (5/8, 1/3, 3/6 t.l.), Blomquist 1 (0/5 da 2, 1/4 t.l.), Damiano 2 (1/5), Silva 2 (1/1), Lindblom 6 (1/12 da 2, 4/4 t.l.), Gim 11 (5/14, 1/1 t.l.), Fiorentini n.e., Roncari 14 (6/13, 0/1, 2/4 t.l.). Allenatore Daniele Riva

Progressione punteggio: 5’ 7-2, 10’ 9-8, 15’ 17-15, 20’ 17-21, 25’ 25-33, 30’ 33-40, 35’ 41-47, 40’ 48-56.

Ufficio stampa

GSD Porto Torres

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.