Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Per Pesaro e Reggio Emilia una salvezza con poco onore

Per Pesaro e Reggio Emilia una salvezza con poco onore
Follow and like us:

Come all’andata, la Grissin Bon passa facilmente sul cadavere di una VL mai in partita, brutta e salva soprattutto per demeriti altrui. Reggio Emilia ha dominato per 40’ e festeggiato la salvezza in una stagione in cui è andato davvero tutto storto, la VL invece pur avendo raggiunto il suo obiettivo stagionale ha chiuso la stagione in casa nel peggiore dei modi.

La gara

Il monologo ospite è iniziato subito, in una partita iniziata con le difese troppo allegre e un numero eccessivo di palle perse soprattutto da parte pesarese. 12-24 al termine del primo parziale, nel secondo i padroni di casa sprofondano già fino a -26 sul 16-42 con i primi fischi che arrivano dagli spalti. All’intervallo lungo la partita sembra già segnata (31-49), nonostante la fiammata di McCree a inizio terzo quarto. Da lì in poi la VL si spegne definitivamente, passando per il 47-74 del 30’ e il garbage time dell’ultimo parziale, quando la Grissin Bon ha sfondato quota 100.

Magic Moment

All’inizio del terzo parziale, parziale 8-0 VL fino al minimo svantaggio sul 39-49 poi la risposta della Grissin Bon con due triple di Dixon. Un botta e risposta in 5’ che ha dato l’unico sussulto a una partita senza storia. Davvero poco magic, ma per quest’anno sia Pesaro che Reggio Emilia devono accontentarsi di sopravvivere.

Man of the match

Dixon, solo perché, da parte reggiana, è l’uomo che ha ricacciato indietro la VL dopo l’unico sussulto propiziato da McCree con 10 punti in 3 minuti, all’inizio del terzo parziale. Miglior marcatore, presente nell’unico momento in cui la Grissin Bon ha avuto bisogno di appoggiarsi su qualcuno. 24 punti con  9/14 dal campo per 25 di valutazione, ma contro la VL di oggi Reggio Emilia avrebbe vinto anche senza di lui.

Numbers

19-99 in valutazione al termine del terzo parziale, una sintesi che dice tutto di quello che è successo alla Vitrifrigo Arena in un giorno che doveva essere di festa, con la probabile salvezza per entrambe le squadre al termine di una stagione difficile. Invece l’approccio al campo ha complicato tutto. McCree 0/8 al tiro nei primi 20’ poi 17 punti nella ripresa sono una delle facce della VL schizofrenica, che con i suoi punti la stava quasi per riaprire sul 39-49. Poi è tornato tutto facile per la Grissin Bon con Dixon, Johnson-Odom (21) e una squadra complessivamente più lunga e più squadra.

Vuelle Pesaro – Grissin Bon Reggio Emilia 73-100 (12-24;19-25;16-25;26-26)

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.