Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Caserta sogna la Wild Card per la A2

Caserta sogna la Wild Card per la A2
Follow and like us:

Giorni di intensa attività in casa Juvecaserta con il club di Pezza delle noci che gioca su più tavoli in vista della nuova stagione. Non solo mercato, infatti, per i bianconeri che lavorano, piuttosto sottotraccia, per verificare le possibilità di partecipare alla serie A2 2019/20. Le strade percorribili sono l’attribuzione di una wild card da parte della Federazione oppure l’acquisizione di un titolo sportivo. L’amministratore unico nonché gm Nevola sta poi tessendo la tela, d’intesa con coach Gentile, per la composizione del roster. Quest’oggi, intanto, il club «Ornella Maggiò» sarà ricevuto dal sindaco di Caserta Marino.

Sulle colonne del Mattino in edicola oggi una disamina a 360°.


L’avvento di Nando Gentile sulla panchina della Juvecaserta ha portato una ventata di ottimismo all’ombra della reggia ed ha regalato alla Caserta dei canestri la ribalta delle cronache cestistiche nazionali. Non c’è dubbio, infatti, che la scelta di Nandokan di riprendere la carriera di allenatore solo per amore della sua città abbia fatto riaccendere i riflettori sulla Juvecaserta. Nonostante i bianconeri siano, allo stato, relegati in serie B, l’attenzione dedicata dai media è stata significativa. Ora, tuttavia, nel quartier generale del Paladecò ogni energia viene profusa per gettare le basi della nuova stagione. «Abbiamo presentato richiesta per ottenere la wild card» ha rivelato senza perifrasi l’amministratore unico Antonello Nevola, lanciando anche un segnale importante sulla solidità del progetto bianconero. Se in casa Juvecaserta si valuta la possibilità di prendere parte alla A2, è chiaro che ci sono le basi economiche per far fronte ad un campionato più oneroso. Nulla di ufficiale sulla conferma della sponsorizzazione Decò, tuttavia il gruppo Multicedi, proprietario del marchio che ha griffato le canotte di capitan Sergio e compagni, sembra intenzionato a proseguire l’avventura sul parquet. La mancata promozione, infatti, non ha fatto venire meno l’idea di veicolare il marchio Decò attraverso la Juvecaserta. C’è poi da aggiungere che per la A2, oltre all’ipotesi wild card, Nevola sta monitorando le eventuali disponibilità di titoli che dovessero emergere. Sul tavolo ad oggi sarebbe disponibile solo il posto vacante di Torino che non si iscriverà al campionato, ma sarà in A2 grazie allo spostamento di Cagliari nel capoluogo piemontese. Per rimpiazzare Torino dovrebbe essere interpellata Piacenza (retrocessa e prima squadra avente diritto) che, tuttavia, non è sicuro accetti il ripescaggio. Successivamente la scelta ricadrebbe sulla compagine non promossa alle Final Four di Montecatini. Vanno poi seguite con attenzione le situazioni di Legnano e Scafati che, per motivi diversi, potrebbero essere disponibili alla cessione del titolo. Sul computer di Nevola, pertanto, sono tante le cartelle aperte, da quelle riguardanti le ipotesi di A2 (con wild card o acquisizione di un titolo) a quelle relative al mercato dei giocatori per allestire il roster.

Intanto questa mattina i rappresentanti del club «Ornella Maggiò» saranno ricevuti dal sindaco Carlo Marino per individuare soluzioni idonee a sostenere la Juvecaserta. Al riguardo l’Amministratore unico Nevola ha ribadito, anche nel corso della conferenza stampa di presentazione di Gentile, la piena disponibilità a cedere quote societarie, in toto od in parte. Naturalmente essendo a giugno la dirigenza bianconera ha già dovuto stilare delle linee guida da seguire per programmare la nuova stagione. Pertanto laddove emergessero novità sul piano della proprietà del club con l’ingresso di nuovi soci, bisognerà proseguire nel solco tracciato. D’altronde non era procrastinabile l’avvio delle operazioni per affrontare la stagione 2019/20.

Infine con la disputa delle tre gare 5 delle finali playoff, si è delineato il poker di squadre che nel prossimo weekend scenderà sul parquet di Montecatini per conquistare le tre promozioni in serie A2. Pescara, l’unica già qualificata dopo gara 4 e vincitrice del tabellone dove c’era la Juvecaserta, sfiderà Milano che ha piegato (dopo un supplementare) la resistenza di Omegna; Orzinuovi, invece, ha battuto Cesena ed affronterà San Severo, che a sua volta ha superato Palestrina.

468 ad

Lascia un tuo commento

Translate »
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.