Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Gevi Napoli – Bergamo 77-75

Gevi Napoli – Bergamo 77-75
Follow and like us:

Napoli porta a casa una partita che ha incredibilmente rischiato di perdere nel finale. Bergamo si conferma in decisa ripresa ma ancora troppo sfortunata nelle occasioni decisive. Il tutto nella giornata dedicata a Kobe Bryant oggetto di una toccante commemorazione ad inizio partita

Foto su Facebook

La Gara

Napoli entra in campo con un parziale di 9-0, mettendo subito in difficoltà la difesa di bergamo costretta a far uscire Zugno e Allodi per due falli a testa in pochissimi minuti. Bergamo però non perde la testa e recupera fino al 16-15 che chiude il primo quarto e poi fino al 16-19 ad inizio secondo quarto.
Come è ormai abituale vedere al PalaBarbuto Napoli offre un andamento altalenante alternando sprazzi di classe a momenti di confusione totale. L’arbitraggio non aiuta certamente a dare continuità alla partita fischiando un numero di falli in attacco che è sembrato decisamente fuori misura per quanto si è visto in campo.
Il terzo quarto vede Napoli sempre avanti ma Bergamo non perde la presa e grazie anche a due triple nel finale di quarto mantiene a partita aperta.
L’equlibrio si rende ancora più visibile nel quarto quarto in cui Bergamo spreca più volte il canestro del sorpasso fino a raggiungerlo a 28 secondi dalla fine del match.

Magic Moment

La schiacciata di Roderick che riporta Napoli sul +5 è stato il momento che ha cambiato l’inerzia del finale di partita scatenando anche la reazione del pubblico apparso spesso più freddo del solito. Il momento decisivo è stata però la palla persa da Jackson a 6 secondi dalla fine.

Man of the match

Probabilmente Napoli non avrebbe portato a casa la partita senza la vena realizzativa di Digelo Monaldi, costretto da Sacripanti ad un superlavoro (38 minuti e 22 per lui con 3/5 da due punti e 4/6 da tre)

Numbers

Bergamo pur avendo avuto la palla del sorpasso a pochi secondi dal termine è stata in vantaggio per meno di tre minuti in totale. 49 punti su 75 arrivano per Bergamo dalla panchina ma questo soprattutto per la scelta di concedere il quintetto al giovane Crimeni a scapito di Jackson che ha giocato tutta la partita a parte i primi secondi

Napoli: Tolino n.e., Erkmaa, Guarino, Mastellari 5, Iannuzzi 5, Roderick 18, Klacar, Chessa 2, Sandri 8, Monaldi 21, Spizzichini 6, Sherrod 12

Bergamo: Carrol 19, Crimeni, Parravicini 4, Costi 3, Bozzetto, Allodi 6, Marra n.e., Jackson 22, Aristolao n.e., Zugno 21

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.