Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2021

Bergamo mastica amaro contro Trapani, si affaccia lo spettro del girone nero

Bergamo mastica amaro contro Trapani, si affaccia lo spettro del girone nero
Follow and like us:

Tris mancato. La Withu Bergamo, priva di due punte di diamante come l’ex San Severo Jones e Parravicini, paga dazio nel suo “PalaAgnelli” contro la 2 B Control Trapani e non riesce a infilare un’altra tacca alla voce vittorie dopo quelle con Biella e Tortona. I gialloneri sono finiti sotto dalla compagine di coach Daniele Parente per 75-81. Adesso, per evitare di finire nel girone nero dove si rischia grosso, Zugno e compagni dovranno fare la voce grossa contro Orlandina basket e Reale Mutua Torino. Partita a sinusoide con i ragazzi di Marco Calvani avanti per il primo e terzo quarto e Trapani nel secondo, cioè all’intervallo lungo, e poi nei dieci minuti finali grazie a un La Marshall Corbett come sempre con le mani fatate e gravide di canestri placcati oro.

PRIMO QUARTO – Trapani fa subito la voce grossa e allunga di sei punti, 12-6, quasi a metà quarto. Bergamo prova a scuotersi con gli autografi di Zugno ed Easley ma Trapani ruggisce di nuovo con Renzi e Corbett. Bergamo infila la zampata vincente con Vecerina che le consente di concludere il primo quarto ad alta voce con un vantaggio di 19-18.

SECONDO QUARTO – Vecerina e Masciadri portano la nave di Bergamo in mare aperto tracciando una scia di cinque lunghezze sui trapanesi. Miller e Renzi rispondono, Bergamo punge di nuovo con Zugno. Renzi si rivela un tuttofare e alza in quota Trapani sul 37-32. Palermo rifinisce, Pullazi prova a intonare il controcanto ma questo non impedisce a Trapani di arrivare all’intervallo lungo avanti per 42-37.

TERZO QUARTO – Il trio formato da Zugno, Pullazi e Vecerina fa pendere la bilancia dalla parte dei gialloneri, Corbett, però, non perdona e Trapani traccia una distanza di cinque punti a favore tra sé e i padroni di casa. Da Campo e Zugno, con la complicità di un Easley che subito dopo si becca però un fallo tecnico, rialzano in quota i gialloneri a fine quarto sul 59-58. La gara si deciderà tutta negli ultimi dieci minuti.

ULTIMO QUARTO – Corbett fa il diavolo a quattro e Trapani decolla sul più nove. Da Campo riporta Bergamo a meno quattro ma Corbett rialza la voce, imitato subito dopo d Miller. La Withu cerca di riprenderla ma Mollura piazza un semaforo rosso alle intenzioni realizzative dei gialloneri e Trapani la porta a casa con il punteggio di 81-75 e manda al macero le due sconfitte consecutive con Mantova e Verona.

MAN OF THE MATCH

La Marshall Corbett, il prima, durante e dopo di Trapani contro Bergamo e non solo. Cecchinatore di professione, precisione come scienza esatta applicata all’universo cestistico.

MAGIC MOMENT

L’autografo è sempre quello del La Marshall delle meraviglie che, all’esordio dell’ultimo quarto, si spolvera bene le mani e comanda loro di trasformare in oro tutto quello che tocca, alzando Trapani sul più nove e ponendo le premesse per la sua affermazione.

NUMBERS

WITHU BERGAMO BASKET: Tiri liberi: 13 su 20, rimbalzi 33 (Easley 7), assist 10 (Zugno 5).

2 B CONTROL TRAPANI:  Tiri liberi 13 su 15, rimbalzi 31 (Palermo 6), assist 14 (Corbett 7)

TABELLINO

WITHU BERGAMO BASKET: Pullazi 19, Zugno 18, Vecerina 16, Easley 10, Da Campo 9, Masciadri 3, Bedini, Seck. N.e: Jones, Parravicini, Aiello, Piccinni. Coach: Marco Calvani.

2 B CONTROL TRAPANI: Corbett 28, Renzi 18, Palermo 14, Miller 10, Nwohuocha 6, Mollura 3, Spizichini 2, Pianegonda, Erkmaaa. N.e: Milojevic. Coach: Daniele Parente.

ARBITRI

Angelo Caforio di Brindisi, Gabriele Gagno di Spresiano (TV) e Alberto Perocco di Ponzano Veneto (TV)

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.