Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

La Vanoli si congeda dalla serie A schiacciando Reggio 101-91

La Vanoli si congeda dalla serie A schiacciando Reggio 101-91
Follow and like us:

La Vanoli Cremona saluta la Serie A battendo nettamente Reggio 101-91.

Al PalaRadi va in scena l’ultimo atto della Serie A, per gli uomini del presidente Vanoli, che viene ringraziato dai suoi tifosi con due striscioni. I biancoblu già matematicamente retrocessi affrontano la GrissinBon, alla ricerca del miglior piazzamento possibile in griglia playoff.

Quintetti – Menetti schiera De Nicolao, Aradori, Della Valle, Polonara e Raynolds. Nulla di nuovo nel quintetto scelto da Lepore, ovvero Johnson-Odom, Turner, Harris, Thomas e Biligha. Vanoli per nulla rinunciataria, ma meno compatta in difesa: in poco più di 3′ Reggio è già sul 10-3, con una solida prestazione offensiva di Raynolds. Cremona interrompe la sterilità offensiva grazie a Johnson-Odom e a un volitivo Biligha. Al 6′ Mian in entrata impatta (14 pari). Primo vantaggio Vanoli ad opera di Wojciechowski (18-17): Menetti ci parla sopra. 5 punti di Della Valle ristabiliscono le distanze tra le squadre. Lepore inserisce Ibarra in regia, Menetti mette dentro Needham. Il parziale termina 20-24 pro Reggio.

Secondo quarto – A Wojciechowski da 3, risponde Needham, poi Kaukenas allunga (29-23). Le maglie difensive si allargano su entrambi i lati del campo: a farne maggiormente le spese è logicamente Cremona, che al 4′ va sotto di 10 (40-30). 6 punti di Turner riportano sotto la Vanoli, poi Harris  e Biligha impattano, a 4′ dalla pausa lunga. Cremona difende duro e punge in attacco, aggiudicandosi il primo tempo 53-47. I biancoblu tirano col 71% (con un eloquente 3/3 dai 6,75).

Striscione Aldo Vanoli 1

Terzo quarto – Parte a razzo la Grissin Bon: due triple di Della Valle e l’incursione di Aradori portano a +2 i biancorossi e Lepore chiama timeout. La Vanoli litiga col ferro e Aradori ne approfitta. Biligha recupera una palla nella spazzatura e inchioda, poi un Aradori on fire la mette dal vertice (62-57 Reggio). Si gioca punto a punto sino alla sirena, che suona su 71 pari.

Quarto quarto – Cremona viaggia spedita, sospinta da una prestazione balistica sopra le righe di Mian, insolitamente volitivo ed efficace. (3/3 dai 6,75). La Vanoli, chiaramente sgravata da pressioni, dà il meglio di sé, pervenendo a momenti di pura trance agonistica sui due lati del campo. La tripla di Johnson-Odom del 92-78, costringe Menetti alla pausa tecnica, a 4’30” dalla fine. Cremona continua a macinare il suo gioco, coriaceo in difesa e lucido in attacco: a 1′ dal termine Gaspardo realizza il punto numero 100 dei suoi, con un 2/2 dalla lunetta. La partita termina 101-91. Il presidente Aldo Vanoli è stato omaggiato anche dai suoi, in campo. La retrocessione dei cremonesi è meno mesta. Per Reggio Emilia una sconfitta che costa il quinto posto in classifica.

Striscione Aldo Vanoli 2

Man of the match – Fabio Mian, che gioca la partita della vita: 19 punti (top scorer dell’incontro), 6 falli subiti, 2 palle recuperate e 1 assist. Il tutto per 18 di valutazione.

Numbers – Biligha e Turner gli MVP dell’incontro, con 22 di valutazione. 18 i punti di Johnson-Odom, che tira col 60% (6/10) e cattura 4 rimbalzi. 20 di valutazione per Della Valle, il migliore dei suoi.

Vanoli Cremona – Grissin Bon Reggio Emilia 101-91 (20-24; 53-47; 71-71)

Cremona: Johnson-Odom 18, Mian 19, Gaspardo 12, Harris 2, Carlino 2, Wojciechowski 9, Biligha 17, Turner 16, Thomas 6, Ibarra. Allenatore Lepore

Reggio Emilia: Aradori 16, Needham 10, Polonara 8, Raynolds 10, Della Valle 15, De Nicolao 10, Strautins, Kaukenas 7, Cervi 8, Williams 7. Allenatore Menetti

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.