Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

La Vanoli non è in vena di regali: Brindisi battuta 92-83

La Vanoli non è in vena di regali: Brindisi battuta 92-83
Follow and like us:

Una Vanoli Cremona concreta e concentrata ha la meglio sulla Happy Casa Brindisi 92-83. Nella giornata del #TeddyBearToss, con una straordinaria riposta del pubblico del PalaRadi, si affrontano due squadre in cerca di conferme: la Vanoli, dopo una settimana tribolata dal punto di vista fisico, è a caccia del successo tra le mura amiche. L’Happy Casa Brindisi vuole assolutamente abbandonare l’ultimo posto in classifica. Come detto, Sacchetti porta a referto tutti gli effettivi (con Drake Diener in panchina per onor di firma), schierando in starting Ruzzier, Johnson-Odom, Martin, Milbourne e Sims. Vitucci risponde con Moore, Suggs, Tepic, Smith e Lalanne. Parte decisa Brindisi, ma due bombe di Johnson-Odom tengono Cremona a contatto (6-6). La Vanoli stecca in attacco, non Brindisi, sospinta dalla vena realizzativa di Lalanne (12 punti). Cremona paga dazio a rimbalzo e con le palle perse (4).  I pugliesi si aggiudicano il primo quarto 23-16.

Secondo quarto –  Devastante break di 13-0 della Vanoli (6 Fontecchio), interrotto solo dopo 4′ e 30″ dal timeout di Vitucci (29-23). Johnson-Odom è on fire e dai 6,75 non perdona (37-25). Brindisi si scioglie davanti all’intensità di Cremona, che va alla pausa lunga avanti 47-32. Indicative del gap tra le squadre nel secondo quarto, le rispettive valutazioni: 41 Vanoli, -5 Happy Casa.

foto Passamonti/Baskettiamo

Terzo quarto – Brindisi dà segnali di risveglio, ma la Vanoli continua a macinare il suo gioco, corroborato dalle triple di Travis Diener che, a 2′ dalla fine del parziale, segna il +16 dei suoi. Il finale è di marca brindisina: Moore si accende, Oleka segna il punto 56. Si va all’ultimo quarto sul 65-56 Vanoli.

Quarto quarto – Brindisi è viva, ma Cremona ha buon gioco con Martin e Fontecchio. Ruzzier segna i suoi primi punti dalla carità; Martin risponde a Mesicek, per il +11 di Cremona a 6′ dalla sirena. L’Happy Casa sfrutta gli errori in attacco della Vanoli, la quale si rifà grazie alle bombe di Martin e Johnson-Odom (85-73 al 7′). Lalanne ha un sussulto, ma Milbourne risponde puntualmente. Gli ultimi 2′ sono garbage time: Cremona vince 92-83.

Magic moment – Il secondo quarto di Cremona (parziale di 31-9) scava un solco incolmabile per la pattuglia di Vitucci.

Man of the match – Indiscutibilmente Darius Johnson-Odom, autore di 31 punti, con uno stratosferico 7/10 da 3 e 6/7 dalla lunetta. 4 rimbalzi e 4 assist, per 37 di valutazione.

Johnson-Odom vs Tepic

Numbers – Cremona tira col 45% da 3 (15/33). Brindisi realizza un pregevole 95% dalla carità (18/19).

Vanoli Cremona – Happy Casa Brindisi 92-83

Cremona: Johnson-Odom 31, Martin 16, Gazzotti, T. Diener 11, Ricci, Ruzzier 2, Portannese 6, Fontecchio 11, Sims 5, D. Diener ne, Milbourne 16. All. Sacchetti

Brindisi: Suggs 8, Tepic 12, Oleka 5, Smith 9, Mesicek 4, Cardillo ne, Sirakov ne, Moore 18, Donzelli ne, Canavesi ne, Giuri 5, Lalanne 22. All. Vitucci

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.