Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Bergamo, quinta stecca di fila

Bergamo, quinta stecca di fila
Follow and like us:

E con questa fanno cinque di fila. Il cielo della Bergamo cestistica permane grigio e non conosce raggi di sole con lo stop casalingo per 56-83 patito dalla Ge.Vi Napoli. Il quinto in serie appunto. La squadra di Marco Calvani ha subito la seconda sconfitta casalinga stagionale consecutiva e la più cocente dall’inizio della stagione subendo la pressione fisica dei partenopei che, al contrario, rialzano la testa dopo aver raccolto lacrime dal match casalingo con Treviglio. Per Lautier Ogunleye e compagni, la situazione di classifica con quattro soli punti messi in cassaforte in otto turni comincia a farsi davvero preoccupante. La Ge. Vi deve questo suo squillo di tromba, il quarto stagionale, soprattutto a un ex di turno Roderick come di consueto in versione tuttofare e notevolmente sicuro dei proprii mezzi.

PRIMO QUARTO –  Bergamo parte al piccolo trotto, Napoli, invece, in forma splendida splendente portandosi dopo tre minuti sul 9-5 grazie alle intuizioni di Roderick. Chessa e Sherrod provocano l’allungo partenopeo e il primo quarto se ne va in archivio con gli ospiti avanti per 24-15.

SECONDO QUARTO – Bergamo parte con passo più imperioso rispetto ai primi dieci minuti, Bozzetto e Parravicini dimostrano di essere in giornata di grazia e consentono ai gialloneri di contenere il passivo sul 22-28. Napoli, però, mostra di avere le batterie più cariche, Roderick avvia l’assolo, Spizzichini e Sandri contribuiscono a formare un coro di punti preziosi e portano la situazione a favore del loro collettivo sul 39-27.

TERZO QUARTO  – Napoli ci mette il tempo di un sussurro a trasformare il più dodici di vantaggio in più 23 dimostrando di voler mandare al macero la giornata storta contro Treviglio. Lautier Ogunleye fa quello che può con il solito piglio di determinazione ma Napoli schiaccia ancora il pedale sull’acceleratore e arriva addirittura a raddoppiare il punteggio degli avversari sul 56-28. Al morire del terzo quarto Bergamo riduce di pochissimo il divario e il quarto conclusivo si appresta a giocarsi sul punteggio di 63-39 per la Ge.Vi.

ULTIMO QUARTO – Napoli ha ormai saldamente in mano le redini della gara e deve praticamente agire solo di conserva, Roderick cala qualche altro assolo, Carroll abbozza una risposta per gli orobici ma l’andazzo non cambia con il punteggio finale a favore di Napoli per 83-56.

 

MAN OF THE MATCH

Con la palla a spicchi o ci parla oppure ha un rapporto di stretta confidenza. Fatto sta che lui, Terrence Roderick, che ora difende e bene i colori di Napoli e ha lasciato a Bergamo un’ampia scia di ricordi piacevoli indossandone la casacca lo scorso campionato, è senza dubbio l’uomo gara. Sicuro delle sue giocate, sempre determinato, mai una sbavatura, re per tre volte: dei punti, sia pure con una condivisione del regno con Sherrod, dei rimbalzi e degli assist.

 

MAGIC MOMENT

Già nel secondo quarto Roderick faceva il diavolo a quattro,  poi Spizzichini e Sandri hanno pensato a portare il vantaggio a più undici facendo capire che la gara aveva già praticamente detto tutto e scritto il  finale del suo copione alla conclusione dei primi venti minuti.

 

NUMBERS

Tiri liberi: Bergamo 18 su 27, GeVi Napoli 10 su 14.

Rimbalzi: Bergamo 28 con 5 di Parravicini, Ge.Vi Napoli 38 con 12 di Roderick

Assist: Bergamo 12 con 4 di Parravicini, Ge.Vi  Napoli 11 con 5 di Roderick

 

TABELLINO

BERGAMO BASKET: Carroll 15, Lautier Ogunleye 13, Costi 6, Parravicini 5, Bozzetto 5, Zugno 4, Dieng 4, Allodi 4, Marra. Non entrato: Crimeni. Coach: Marco Calvani.

GE.VI NAPOLI: Roderick 18, Sherrod 18, Sandri 16, Monaldi 9, Chessa 8, Spizzichini 7, Guarino 6, Milani 1, Dincic, Klacar, Milosevic. Coach: Pino Sacripanti.

 

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter20
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.