Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Caserta incerottata ma corsara, Forlì si inchina

Caserta incerottata ma corsara, Forlì si inchina
Follow and like us:

Terzo successo stagionale on the road per una Juvecaserta capace di vincere soltanto lontano dal Palamaggiò. Nonostante le pesanti assenze di Cusin ed Allen, in panchina per onor di firma, i casertani espugnano l’Unieuro Arena gettando il cuore oltre l’ostacolo. Forlì perde per la 2ª volta davanti al pubblico amico; sorpresi da un’efficace zona avversaria nel primo tempo, i forlivesi recuperano punto su punto per poi giocarsi tutto nel rush finale. Ma gli uomini di Gentile si dimostrano più lucidi e cinici, conquistando la posta in palio.

Dopo un buon avvio Forlì accusa qualche passaggio a vuoto e la Juvecaserta ne approfitta per portarsi sull’11-18 all’8′. I ragazzi di Dell’Agnello reagiscono e chiudono il quarto sul 17-20. L’equilibrio la fa da padrone per metà della seconda frazione, poi un break di 3-16 permette agli ospiti, spinti dalle triple di Hassan (2) e Carlson (1), dall’efficace regia di Giuri ben supportato da Bianchi e dalla concretezza di Paci, di volare sul 29-42 del 19′.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo Forlì stringe le maglie difensive e, con maggiore concretezza in attacco nonché alcuni secondi tiri frutto di rimbalzi offensivi, recupera tutto lo svantaggio ed al 30′ il tabellone segna 54-55. Quindi i forlivesi provano l’allungo ma Caserta replica colpo su colpo e non si lascia distanziare (60-60 al 34′). Giuri e Hassan propiziano il 63-68 dopo 2 giri di lancette ma al 39′ Watson sigla il 71-72. Negli ultimi concitati istanti di gioco Hassan, Giuri e Paci sono glaciali dalla lunetta, mentre a 13′ dalla sirena Marini fallisce la tripla del pareggio. Ma c’è ancora spazio per un brivido finale perché sull’ultimo pallone nelle mani di Giuri il play casertano subisce un contatto non sanzionato e finisce fuori campo. Giachetti prova il tiro del pareggio quasi sulla sirena ma non centra il bersaglio e Caserta torna al successo.

Magic Moment 

Il secondo quarto di Caserta e la difesa a zona di Gentile hanno un peso specifico nell’economia del match. Nel finale punto a punto, infatti, Forlì paga la fatica della rimonta mentre Giuri e compagni conservano freddezza e lucidità per tagliare il traguardo.

Mvp

Hassan con 16 punti, 3 triple fondamentali e il 7/8 dalla lunetta merita la palma del migliore in una squadra che lotta senza mai tirarsi indietro.

Unieuro Forlì – Sporting Club Juvecaserta 77-80

(17-20, 15-23, 22-12, 23-25)

Unieuro Forlì: Pierpaolo Marini 21 (6/10, 2/7), Maurice Watson jr 14 (5/7, 1/3), Davide Bruttini 13 (4/9, 0/0), Lorenzo Benvenuti 12 (3/4, 0/1), Klaudio Ndoja 7 (2/4, 1/7), Jacopo Giachetti 7 (2/4, 0/2), Erik Rush 3 (0/1, 1/7), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/2), Kaspar Kitsing 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 26 13 + 13 (Davide Bruttini 7) – Assist: 13 (Jacopo Giachetti 4)
Sporting Club Juvecaserta: Michael Carlson 23 (5/9, 2/7), Marco Giuri 16 (4/7, 1/5), Norman Hassan 16 (0/2, 3/5), Paolo Paci 14 (5/8, 0/0), Mirco Turel 7 (2/2, 0/0), Dimitri Sousa 4 (2/3, 0/1), Tommaso Bianchi 0 (0/0, 0/1), Andrea Valentini 0 (0/0, 0/0), Davide Mastroianni 0 (0/0, 0/0), Seth edwin Allen 0 (0/0, 0/0), Marco Cusin 0 (0/0, 0/0), Alessio Iavazzi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 26 / 34 – Rimbalzi: 31 8 + 23 (Norman Hassan 11) – Assist: 11 (Marco Giuri 6)

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.