Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

Bergamo rinascita cercasi contro Biella

Bergamo rinascita cercasi contro Biella
Follow and like us:

L’imperativo che alberga nell’ambiente ha un nome preciso: riscossa. Cioè ritorno a una vittoria che non dà segni di sè dalla terza di campionato ovvero dall’acuto casalingo contro  l’Eurobasket Roma fanalino di coda.  La Bergamo Basket si appresta ad affrontare la delicata trasferta sul campo dell’Edilnol Biella con un obiettivo ben piantato in testa. La sfida, in programma domenica 24 novembre alle 18 all’ Hypeforum di Biella,   non si presenta certo come una passeggiata di salute. I vercellesi di Paolo Galbiati navigano infatti con il vento in poppa forti del ruolo di capolista con 14 punti in coabitazione con un’altra piemontese, la Novipiù Casale Monferrato e vengono da cinque vittorie in serie contro Bertram Tortona,Eurobasket Roma, 2b Control Trapani, Zeus Energy Group Rieti e Bcc Treviglio.  I gialloneri di Marco Calvani si presentano invece  con sei sconfitte di fila alle spalle e un magro bottino di quattro punti che vale loro il penultimo posto insieme con l’Orlandina di Capo d’Orlando.  Come nella sfida persa nettamemte al “PalaAgnelli” contro la M Rinnovabili Agrigento, Bergamo dovrà rinunciare all’apporto di Jeffrey Carroll alle prese con un infortunio al ginocchio. Di conseguenza Calvani dovrà puntare soprattutto sul potere trascinante di Dwayne Lautier Ogunleye, sempre molto generoso e talentuoso su ogni pallone che tocca e spesso in grado di mutarlo in oro di punti, e su un Ruben Zugno che anche contro Agrigento ha disputato la sua partita di buona caratura. Biella ha in questo momento la sua miniera d’oro in Giordano Bortolani che, nella sfida vinta dai suoi contro Treviglio, ha messo a referto altri diciassette punti che hanno portato a quota 83 il suo bottino nelle ultime quattro gare. Una media di quasi ventun punti a gara davvero impressionante  e che dà conto del suo ottimo stato di forma. Sorvegliati speciali di Bergamo dovranno essere però anche Saccaggi e Omogbo. Un compito non facile per Bergamo che però, nel match pur perso pesantamente contro i girgentini, ha dimostrato di saper giocare la carta del carattere.

 

LE SOCIETA’

EDILNOL BIELLA

Inizialmente, a Biella, la pallacanestro faceva rima con Libertas, nome della squadra fondata negli anni cinquanta e che nel 1960-61 approdò in massima serie. La Pallacanestro Biella entra invece in scena nel 1994 con la stretta di mano tra Biella basket club e Amici del basket Biella. Con il titolo sportivo di Garlasco in tasca, riuscì a ottenere il passaporto per disputare la serie B2. I botti arrivano subito; nel 1994-95 sfiora la promozione in B di Eccellenza dopo aver concluso la prima fase al secondo posto ed essersi guadagnata l’accesso ai playoff.   Il traguardo promozione è però solo rimandato di una stagione, nel 1995-96 ottiene 25 vittorie su 32 e centra otto successi di fila nei playoff, così sale sul treno B Eccellenza. Nel 1997-98 vince contro Barcellona Pozzo di Gotto e ottiene la promozione in A2 a seguito delle rinunce di Napoli e Caserta. Nel 2000-2001 arriva addirittura la storica promozione in serie A1 e nel 2002-2003 sbarca in zona playoff. Nel 2008-2009 giunge in semifinale scudetto contro Milano dopo una cavalcata trionfale e nel 2009-10 vi è anche la soddisfazione di un approdo al palcoscenico europeo. I due successivi campionati si risolvono in altrettante salvezze ma nel 2012-13 arriva la retrocessione in A2 dopo dodici anni di permanenza in massima serie. Nel 2013-14 la ritroviamo in Dna Gold e sul tetto della Coppa Italia. Dal 2015-16, in seguito al ridisegno delle gerarchie cestistiche, Biella si trova in serie A2. Lo scorso campionato ha concluso la stagione regolare al sesto posto con 32 punti che le sono valsi la disputa dei playoff; primo ostacolo superato contro la Amici pallacanestro Udinese per 3-1, poi il tonfo per 0-3 contro Orlandina al secondo turno. EDILNOL BIELLA

 

BERGAMO BASKET

La Bergamo Basket è stata fondata nel 2014 e ha per presidente Massimo Lentsch e allenatore Marco Calvani.. La storia del sodalizio cestistico bergamasco parte però dal lontano 1970, allora aveva ricevuto la denominazione di Jago Basket club. L’attuale sodalizio è il frutto dell’acquisizione di eredità e diritti sportivi della Virtus Bergamo Terno. La promozione in A2 è avvenuta il 2 agosto 2017 come esito di un ripescaggio dopo l’esclusione di Caserta dai campionati nazionali. I gialloneri si erano però distinti nella Final Four di Montecatini contro Cento battuta per tre sfide a zero  perdendo però poi da Montegranaro e Napoli. Lo scorso anno si è classificata, nel girone Ovest dell’A2, quarta con 34 punti al termine della stagione regolare. Ai playoff si è sbarazzata di Pallacanestro Mantovana (3-2) e Montegranaro (3-1) steccando però in semifinale contro l’Orlandina (0-3).

 

I ROSTER

EDILNOL BIELLA

Daniel Donzelli, Emmanuel Omogbo, Gianmarco Bertetti, Simone Barbante, Lodovico De Angeli, Giordano Bortolani, Lorenzo Saccaggi, Joseph Jonathan Blair, Riccardo Bossi, Matteo Pollone, Eric Lombardi, Federico Massone, Ed Polite jr. Coach: Paolo Galbiati.

 

BERGAMO BASKET:

Ruben Zugno, Giovanni Allodi, Cosimo Coti, Jeffrey Carroll, Dwayne Lautier Ogunleye, Matteo Parravicini, Matteo Aristolao, Andrea Augeri, Matteo Bertuletti, Davide Bozzetto, Enrico Crimeni, Omar Dieng, Alessandro Marra. Coach: Marco Calvani,

 

ARBITRI

Enrico Bartoli di Trieste, Jacopo Pazzaglia di Pesaro e Giampaolo Marota di San Benedetto del Tronto (AP).

PRECEDENTI

Entrambi gli scontri nel 2018-19 furono favorevoli a Bergamo, 81-76 in terra orobica e 78-48 a Biella.

DICHIARAZIONI PREPARTITA

 

PAOLO GALBIATI (COACH EDILNOL BIELLA): “Con Treviglio è stata una gara dove ha regnato la fisicità, con un caldo sovraumano. Andiamo avanti sapendo che siamo una squadra di bambini che deve continuare a lavorare . Dobbiamo resettare in fretta perchè ci aspetta Bergamo, una partita per nulla semplice contro una squadra affamata di punti allenata da un bravissimo allenatore come Marco Calvani. Sono una formazione completamente diversa da Treviglio con un reparto esterni molto aggressivo per cui dobbiamo subito concentrarci su questa partita fondamentale”.

MARCO CALVANI (COACH BERGAMO BASKET): ” Biella merita assolutamente la posizione che occupa in classifica. Hanno cominciato in un certo modo la stagione, ma sono stati bravi a cambiare in corsa anche con il rientro di Lombardi. Un bel mix tra esperienza, fisicità, atletismo e gioventù; Bortolani, Saccaggi in cabina di regia, i due stranieri che hanno un grande impatto sulle partite grazie alle loro caratteristiche tecniche. Sappiamo chi siamo, dobbiamo stringerci e, vista l’assenza di Carroll, ognuno dovrà dare qualcosa in più per sopperire a quest’assenza”.

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.