Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Poker Juvecaserta, Mantova stoppata

Poker Juvecaserta, Mantova stoppata
Follow and like us:

Caserta sgambetta l’ormai ex capolista Mantova arrivata al Palamaggiò con il vento in poppa di 5 vittorie consecutive e, probabilmente, convinta di fare un sol boccone degli avversari privi di Allen e Cusin. I bianconeri di Gentile, invece, sfoderano una prestazione di grande intensità fisica e di elevato acume tattico, giocando una partita ai limiti della perfezione, soprattutto nei primi 20’. I lombardi, invece, fanno fatica ad entrare in partita e quando ci provano si imbattono in un’avversaria che non stacca più il piede dall’acceleratore. Tra l’altro Gentile recupera solo all’ultimo istante Bianchi, vittima venerdì di una distorsione alla caviglia ed a rischio di forfait fino a poco prima della palla a due. La Juvecaserta così stoppa la marcia vincente dei lombardi ed allunga a 4 gare la sua striscia di successi consecutivi.

Appena si alza la palla a due Mantova sembra determinata ad indirizzare subito la partita sui binari a lei più congeniali ma ben presto deve fare i conti con Giuri e compagni. Dopo qualche minuto di equilibrio la Juvecaserta, spinta anche da un efficace Sousa, mette la freccia e affonda un colpo dopo l’altro. Gli uomini di Finelli provano a resistere ed a restare in scia ma i padroni di casa trovano il canestro con facilità e allungano il passo. Una raffica di bombe scagliate in rapida successione da Giuri, Carlson, Hassan e Bianchi permette a Caserta di chiudere il primo quarto sul 30-16. Ancora una bomba, stavolta con Turel, spinge i padroni di casa su un clamoroso +17 al 12’, con Mantova addirittura doppiata nel punteggio (33-16). L’incedere casertano non conosce ostacoli, anche perché Clarke sparisce dal campo e Lawson si produce solo in qualche sprazzo. Sono poi due «granate» di Hassan a spingere ulteriormente la band di Gentile che tocca il massimo vantaggio all’intervallo lungo (51-28).

La musica non cambia nella ripresa, anche se Mantova tenta di ripartire da una difesa più aggressiva ed efficace per rientrare in partita. Una tripla di Giuri ed un canestro di Valentini valgono il 58-30 del 26’ che diventa 62-41 all’ultimo mini intervallo grazie ad uno sprazzo di Sarto. Nell’ultima frazione di gioco la Juvecaserta abbassa un po’ l’intensità, forte di un vantaggio consistente e di un’avversaria incapace di reagire con la veemenza che servirebbe. I minuti scorrono senza particolari sussulti, Mantova riduce il gap senza mai rimettere in discussione l’esito del confronto ma riuscendo solo a rendere meno pesante la sconfitta. Così al suono della sirena finale il tabellone segna 77-61 che forse non rispecchia fino in fondo la differente prestazione offerta dalle due squadre.

Magic Moment

Le 5 triple consecutive tra fine primo quarto ed inizio secondo spaccano la gara, creando un solco decisivo tra le due squadre. Il micidiale break di 15-0 fa volare Caserta ed affossa Mantova, risultando determinante nell’economia del match.

Mvp  

La scelta non è facile perché è impossibile non premiare il capitano Marco Giuri, autore di un’altra prestazione da… Giuri! Il campione d’Italia fa pentole e coperchi, ben coadiuvato dall’intera squadra, con 15 punti, 8 rimbalzi, 6 assist, 2 recuperi e «0» perse, per una valutazione complessiva di 22 (utilissima nel fantabasket di sottocanestro). Ma la prestazione di Paci con 17 punti (7/12 da 2) e 5 rimbalzi con tanta presenza nell’area colorata non può passare sotto silenzio ed allora anche il pivot ex Salerno sale sul podio.

Numers

37 – l’abissale differenza di valutazione tra le due squadre (90-53)

11 – le triple con cui Caserta ha incendiato la retina

5 – gli uomini andati in doppia cifra per i padroni di casa

4 – le vittorie consecutive dei bianconeri

15 – le palle perse da Mantova (contro le sole 8 degli avversari)

18 – gli assist dei casertani

Sporting Club Juvecaserta – Pompea Mantova 77-61

(30-16, 21-12, 11-13, 15-20)

Sporting Club Juvecaserta – Paci 17 (7/12), Giuri 15 (2/3, 3/9), Sousa 13 (2/10), Hassan 11 (1/4, 3/7), Carlson 11 (0/1, 3/5), Turel 5 (1/2, 1/3), Bianchi 3 (0/3, 1/2), Valentini 2 (1/1), Mastroianni, Del vaglio ne, D’aiello ne, Gervasio ne. All. Gentile

Pompea Mantova – Clarke 15 (3/7, 1/10), Lawson jr. 14 (5/6), Ghersetti 10 (4/9, 0/2), Sarto 8 (0/1, 2/6), Raspino 6 (2/3, 0/2), Maspero 6 (2/3 da tre), Ferrara 2 (1/1), Poggi 0 (0/2), Vigori, Visconti ne. All. Finelli

Tiri liberi: 16 / 26 – Rimbalzi: 32 6 + 26 (Tommaso Raspino 9) – Assist: 6 (Tommaso Raspino 3)

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.