Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Nella ripresa la Juvecaserta «ribalta» la Scaligera

Nella ripresa la Juvecaserta «ribalta» la Scaligera
Follow and like us:

Ancora una volta è uno Sporting Club Juvecaserta dai due volti: ad una prima parte di gara in cui i bianconeri hanno palesato difficoltà in attacco ed in difesa. accusando un passivo che ha raggiunto anche le 19 lunghezze (28-47), ha fatto da contraltare una seconda parte di gara veemente, con tanta aggressività nella propria metà campo che si è tramutata, poi, in migliori percentuali in attacco. Il che ha consentito ai casertani di ribaltare completamente il confronto e di trovare il primo vantaggio ad 1’50” dalla fine con una tripla di Carlson (63-62). Nella successiva azione Udom non è riuscito a concludere ma ha guadagnato due liberi che, però, ha sbagliato entrambi. L’attacco di Caserta è stato chiuso da Giuri senza trovare, però, il fondo della retina, ma neppure Verona è riuscita a concretizzare il suo possesso perché Love ha sbagliato dalla distanza. Gli scaligeri hanno recuperato però la rimessa contestando il rimbalzo ai casertani, ma con Tomassini non sono stati in grado di concludere l’azione nei 14”. Rimanevano da giocare 3”50 quando, sulla rimessa a favore dei padroni di casa, è stato fischiato un fallo in attacco ad Allen. È stato Rosselli ad incaricarsi di portare la palla in attacco, che gli è stata soffiata da Carlson che ha costretto, poi, l’ala veronese al fallo. L’americano di Caserta ha messo a segno solo uno dei due liberi, ma per Verona non c’è stato più tempo con il tiro della disperazione che non ha trovato una conclusione positiva.

La gara era iniziata con i casertani subito a canestro con una tripla di Carlson ed un canestro di Cusin. Caserta ha continuato a guidare la contesa fino al 13-11 messo a segno da Giuri, poi il sorpasso veronese con Severini e dopo il momentaneo ribaltamento di Cusin (15-14), un parziale di 11-2 firmato soprattutto dalla lunga distanza da Love, Tomassini e dallo stesso Severini (17-25 al 10’). Il secondo periodo è stato tutto di marca ospite con la Tezenis che ha aggredito in difesa ed ha trovato buone soluzioni in attacco, grazie anche alla precisione nel tiro da 3 punti. E così il vantaggio ospite è andato via via aumentando raggiungendo il massimo dei 19 punti a poco meno di 2’ dal termine del parziale. Negli ultimi 120” Caserta è riuscita soltanto a ridurre di un punto il vantaggio della Tezenis, che è andata al riposo con il punteggio a favore di 48.30.

Alla ripresa dopo l’intervallo lungo quella scesa in campo è stata tutta un’altra Caserta con cinque giocatori aggressivi in difesa e buone soluzioni offensive, ritrovando l’ Allen, fino ad allora praticamente nullo, di inizio stagione, capace di trovare punti in entrata e caricare di falli gli avversari. La Tezenis non è più riuscita a trovare la strada del canestro avversario e tra palle perse ed errori al tiro ha collezionato un parziale di 25-2 in poco più di 9 minuti. L’esperienza di Poletti e Rosselli ha, poi, consentito agli ospiti di mettere a segno altri quattro punti ed arrivare al 30’ con un margine dimezzato rispetto alla prima parte di gara (45-54). L’ultimo periodo ha visto ancora Caserta a lottare per rientrare definitivamente in partita. Due triple consecutive di Carlson ed Hassan hanno chiuso un parziale di 15-7 con la gara completamente riaperta (60-61). Udom ha sbagliato uno dei due liberi assegnati dagli arbitri, mentre non ha fallito dalla distanza Carlson che ha dato il primo vantaggio ai padroni di casa (63-62), iniziando quelle azioni finali descritte in precedenza. È finita 64-62.

Sporting Club Juvecaserta – Tezenis Verola 64-62 (17-25, 30-48, 45-54)

Juvecaserta: Carlson 16, Allen 11, Giuri 10, Bianchi 8, Cusin 6, Hassan 5, Paci 4, Turel 2, Valentini 2, Sousa, Aldi ne, Vigliotti ne. Allenatore: Gentile

Tezenis: Love 12, Tomassini 11, Udom 11, Rosselli 10, Severini 6, Poletti 6, Candussi 4, Prandin 2, Beghini ne, Morgillo ne, Guglielmi ne. Allenatore: Diana

Arbitri: Tirozzi di Bologna, Caruso e Barbiero di Milano

Caserta: tiri da 2 17/37 (46), da 3 5/17 (29%), liberi 15/22 (68%), rimbalzi 35 di cui 10 offensivi, assist 12

Verona: tiri da 2 13/31 (42), da 3 7/24 (29%), liberi 15/23 (65%), rimbalzi 36 di cui 12 offensivi, assist 10

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.