Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Milano vince e convince contro il Panathinaikos

Milano vince e convince contro il Panathinaikos
Follow and like us:

AX ARMANI EXCHANGE MILANO – PANATHINAIKOS OPAP ATENE 96 – 87 (19-18; 25-16; 29-23; 23-30)

MILANO: Della Valle, Micov 11, Biligha 7, Gudaitis 8, Moraschini 12, Roll 9, Rodriguez 22, Tarczewski 2, Sykes 17, White ne, Brooks 4, Scola 4. Allenatore: Messina.

ATENE: Thomas 15, Rice 5, Papagiannis 4, Papapetrou 6, Pappas ne, Vougioukas ne, Johnson 2, Fredette 28, Calathes 4, Wiley 6, Mitouglu 10, Bentil 7. Allenatore: Pitino

ARBITRI: Lottermoser, Perez, Nikolic

Spettatori: 8962

La gara

Dopo la peggior partita nella gestione Messina, Milano torna al Forum in Eurolega ed ospita i greci del Panathinaikos, reduci da un ottimo momento di forma e vincenti in coppa in trasferta sul CSKA nell’ultima uscita, grazie anche alla prestazione super della loro stella Nick Calathes.

Coach Messina sceglie di lasciare in tribuna Cinciarini, Mack, Burns e l’infortunato Nedovic, mentre la squadra di Coach Pitino si presenta al completo ad Assago; nel primo quarto la squadra di casa, che ha iniziato con Rodriguez, Micov, Brooks, Scola e Tarczewski, soffre il quintetto atipico degli ospiti che iniziano con Papagiannis, Papapetrou, Fredette, Calathes e Mitoglou, con il playmaker greco che detta i ritmi e dopo soli 2 minuti è già a 4 assist (11 alla fine per lui), che consentono facili canestri dentro il pitturato per Mitoglou, mentre Milano si affida a Rodriguez per rimanere a contatto, chiudendo il quarto sul 19 a 18.

Nel secondo periodo di gioco un buon Roll dalla distanza e un ottimo Moraschini da 10 punti all’intervallo permettono ai suoi di allungare, portandosi prima sul più 5, poi, con il ritorno in campo di Rodriguez di chiudere la metà gara con 10 lunghezze di vantaggio, con i greci che faticano a trovare continuità offensiva, complice l’ottima staffetta difensiva milanese su Calathes, con Micov, Moraschini e Roll.

Nel terzo periodo i greci paiono ritrovare ritmo, portandosi a 5 sole lunghezze di svantaggio, ma Moraschini e Sykes dall’arco comandano il nuovo allungo biancorosso in un quarto da ben 29 punti segnati, che permette alla squadra italiana di chiudere sul massimo vantaggio di 73 a 57.

Nell’ultima frazione di gioco Coach Pitino prova a rientrare affidandosi prima al doppio playmaker in campo Calathes – Rice e successivamente affidandosi alle doti balistiche di Fredette, che negli ultimi 3 minuti di gioco firma un 10 a 0 (7 suoi punti e 1 assist) che tengono vive le speranze per il Panathinaikos, speranze che vengono spente grazie a Rodriguez dall’arco e un fallo antisportivo fischiato contro i greci a 1 minuto e 20 dal termine sul + 9 milanese, che permette ai padroni di casa di staccare definitivamente la compagine greca e aggiudicarsi l’incontro sul punteggio di 96 a 87.

Play of the game
Tripla di Moraschini nel primo quarto dall’angolo, specchio e inizio di una gran partita di sostanza e garra per lui

Man of the Match
Riccardo Moraschini, alla sua miglior uscita in Eurolega, 12 punti, 6 rimbalzi e 3 assist per lui, autentica aggiunta all’attacco milanese e vera spina nel fianco ateniese

Numbers
6 come la valutazione statistica di Calathes, per un giocatore reduce da un 40 nella scorsa uscita di Euroleague contro il CSKA

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.