Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Juvecaserta, impossibile sostituire Allen

Juvecaserta, impossibile sostituire Allen
Follow and like us:

Giorni caldi sotto canestro al Palamaggiò con una classifica sempre più preoccupante e non solo. Nella conferenza stampa post partita di domenica scorsa, infatti, l’allenatore Nando Gentile ha detto a muso duro e senza perifrasi perchè Allen contro Udine ha giocato appena 7′. Il tecnico della Juvecaserta ha accusato la guardia americana di non avere l’atteggiamento giusto e soprattutto di non essere disposto a pregare Allen per scendere in campo. Le parole di Gentile hanno inevitabilmente fatto molto rumore nell’ambiente casertano ed in quello cestistico nazionale.

Sulle colonne dell’edizione odierna del Mattino la situazione della Juvecaserta viene approfondita e sviscerata in ogni sua latitudine.


Momento di riflessione all’ombra della reggia dopo il terzo k.o. consecutivo incassato da Giuri e compagni contro Udine nel lunch match dell’ultimo turno di campionato ed una classifica a dir poco preoccupante. Come se non bastasse nel post partita è scoppiata la bomba Allen, con Nando Gentile che ha attaccato senza mezzi termini l’americano, reo di avere un atteggiamento svogliato tanto da indurre l’allenatore a tenerlo in campo appena 7’. La soluzione più semplice sarebbe quella che da più parti si invoca, ovvero il taglio di Seth Allen e l’ingaggio di un esterno comunitario non avendo più visti a disposizione.

Al di là degli aspetti economici ai quali probabilmente, vista la situazione, la Juvecaserta potrebbe anche essere disposta a far fronte compiendo un ulteriore sforzo, il problema è che il club bianconero non può effettuare alcun tipo di operazione di mercato in entrata.  Il Bat (Basketball Arbitral Tribunal) della Fiba, infatti, ha bloccato in via cautelativa i tesseramenti di giocatori ed allenatori da parte del sodalizio di Pezza delle noci. L’accusa è un’ipotizzata connessione tra l’attuale compagine societaria e la Juvecaserta Basket srl avanzata da un paio di procuratori; motivo del contendere sarebbero i tre lodi in capo al club estromesso dalla serie A nell’estate del 2017. Lo Sporting Club Juvecaserta è in attesa della discussione del ricorso presentato, ma i tempi non appaiono celeri, pertanto l’ipotesi di rinforzare il roster al momento è da escludere. Anche la Fortitudo Bologna è incappata in una problematica analoga ed in un comunicato stampa ha rigettato ogni addebito, evidenziando che trattasi di diversa realtà, sia sportiva sia societaria.

Con questo quadro sarà indispensabile provare a ricucire lo strappo tra Allen e Gentile, sperando che i problemi non riguardino anche l’americano ed il resto della squadra; il coach, infatti, nella conferenza stampa post Udine ha anche sottolineato di volere evitare che Allen con i suoi atteggiamenti finisca con lo spaccare lo spogliatoio. Se il caso Allen non dovesse rientrare, è probabile che la Juvecaserta si ritroverebbe costretta ad andare avanti con un solo straniero.

Provando a spostare l’attenzione sul campo e sulla lotta per non retrocedere in cui è invischiata Caserta, c’è da sottolineare che gli attuali quattro punti di vantaggio sulla dodicesima posizione sono sub-judice; infatti Roseto ha due partite da recuperare e, seppur difficili, potrebbe anche vincerle, agganciando così Caserta con la quale vanta anche il 2-0 negli scontri diretti. Più realisticamente c’è la da ipotizzare che Roseto non faccia punti e San Severo, vincendo il recupero con i rosetani, ne faccia 2. Così i bianconeri avrebbero 4 punti di vantaggio sulle due squadre che attualmente occupano le posizioni che condannano ai playout. Mancando ancora tante partite al termine della stagione, non è il caso, tuttavia, di stilare tabelle di marcia o di fare particolari calcoli. Infatti dovranno essere disputati ancora 7 turni di regular season e 6 di fase ad orologio. Quest’ultima vedrà ogni squadra affrontare 6 team del girone Ovest, in casa le tre squadre che seguono in classifica e fuori casa le tre che precedono.

Infine dopo le azioni legali paventate dalla Juvecaserta per il post contenente affermazioni che il club ritiene «false e calunniose», la moglie di Swann non ha pubblicato altro; eppure aveva annunciato che avrebbe divulgato un ulteriore post «in modo da poter leggere e condividere i dettagli relativi alle condizioni a cui siamo stati sottoposti» durante la permanenza a Caserta. Il post di Laci Swann avrebbe, infine, raffreddato la trattativa in corso per la risoluzione del contratto del giocatore che aveva un 1+1, ovvero un annuale con possibilità di rinnovo a certe condizioni e relativa clausola di uscita.

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.