Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

TurboBergamo sul parquet di Trapani

TurboBergamo sul parquet di Trapani
Follow and like us:

Più che vittoria la si deve chiamare impresa Una Bergamo Basket con grande sicurezza nei suoi mezzi si tiene in piena corsa per la salvezza espugnando il campo di una 2 B Control Trapani reduce da quattro acuti di fila. I gialloneri sono stati trascinati soprattutto da quella forza della natura che risponde al nome di Jeffrey Carroll, punti ventisei alla fine a referto e migliore realizzatore in assoluto. Il grande merito della compagine di coach Marco Calvani  è stato non solo di avere la mira ben impostata verso il canestro avversario ma anche di saper limitare bene i cannoneggiamenti del collettivo siciliano cui non sono bastati gli ottimi stati di forma di Corbett e Renzi. Bergamo occupa sempre la posizione di fanalino di coda ma può ancora agevolmente giocarsi la salvezza dal momento  che Orlandina basket ed Eurobasket distano quattro punti soltanto a due turni dal termine della fase a orologio.

 

PRIMO QUARTO – Trapani preme sul pedale del gas con Corbett e Renzi, al 5′ i siciliani sono avanti per 15-11. Goins, Bonacini e Palermo arrotondano il risultato e Trapani chiude il quarto in netto vantaggio per 34-18.

SECONDO QUARTO – I gialloneri sfoderano un piglio differente sospinti soprattutto da Parravicini, Dieng e Costi che consentono loro di ridurre il divario sul 28-36. Trapani innesta di nuovo la marcia veloce ma Carroll, Bozzetto e Allodi rintuzzano la fuga e all’intervallo lungo il divario tra padroni di casa e gialloneri è di soli quattro punti a favore dei primi: 34-29.

TERZO QUARTO – Zugno e Carroll autografano il momentaneo sorpasso degli orobici, alla festa si aggiunge anche Jackson e Bergamo si alza decisamente in quota portandosi avanti per 63-52. Corbett rimette in gioco i trapanesi con due perle da tre punti, Goins ha una precisione robotica nei tiri liberi e alla fine del penultimo quarto Bergamo è avanti per 63-62. Tutto può ancora accadere e Bergamo dimostra di non avere affatto alzato bandiera bianca.

ULTIMO QUARTO – Carroll e Zugno  proiettano i Calvani boys nove incollature avanti. Corbett e Spizzichini riportano Trapani sotto. Una tripla di Parravicini consente a Bergamo di riportarsi a più otto (74-66). I liberi di Bozzetto nel finale fanno volare Bergamo verso l’agognata vittoria visto che Corbett va a vuoto nell’assalto finale. E i gialloneri riprendono il traghetto per la penisola con una vittoria in tasca per 78-72.

 

 

MAGIC MOMENT

Da dividere in tre, Carroll, Jackson e Bozzetto che nel terzo quarto realizzano la fuga rivelatasi poi decisiva.

MAN OF THE MATCH

Stratosferico, di una precisione baciata dalla grazia, sempre presente sull’azione in ogni ruolo, mago dei rimbalzi così come delle realizzazioni, Jeffrey Carroll è l’autentico trascinatore di una Bergamo che vuole strappare la salvezza con i denti.

NUMBERS

2 B CONTROL TRAPANI: Tiri liberi 16 su 16, rimbalzi 27 (Goins 8), assist 15 (Palermo 4).

BERGAMO BASKET: Tiri liberi 21 su 21, rimbalzi 40 (Carroll 13), assist 11 (Zugno 4).

TABELLINO

2B CONTROL TRAPANI:  Corbett 24, Renzi 23, Spizzichini 9, Goins 9, Bonacini 3, Mollura 2, Palermo 2, Nwohuocha, Ceparano, Tartamella. N.e: Basciano. Coach: Daniele Parente.

BERGAMO BASKET:  Carroll 26, Zugno 14, Bozzetto 10, Jackson 9,  Allodi 6, Dieng 5, Costi 5, Parravicini 3. N.e: Augeri, Crimeni. Coach: Marco Calvani.

 

 

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter20
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.