Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

NBA – In una notte cambia la geografia del futuro prossimo

NBA – In una notte cambia la geografia del futuro prossimo
Follow and like us:

In 3 ore, durante la notte italiana grossomodo tra le 3 e le 6, la faccia della NBA del prossimo anno è notevolmente cambiata.

I Milwaukee Bucks hanno operato sul fronte del loro difetto peggiore, acquisendo da Nola la pg JRue Holiday, in cambio di Eric Bledsoe, George Hill, prima scelta 2020 e 2021 e pick swaps per i seguenti 3 draft. Non un fulmine a ciel sereno (cfr. RadiamoWebRadio, SportClub NBA Edition, puntate 21 e 22), ma un bel po’ di roba arriva in cambio ai Pels, e di certo coach Bud, se spenderà una lacrima, sarà per George Hill. Strano destino fin dai tempi dei suoi esordi a San Antonio: sempre il favorito del coach, sempre però il primo a venir lasciato andare. Bucks notevolmente migliorati a centrocampo e in difesa: JRue è un giocatore dell’attico NBA, merita le redini di una contender; più probabile, dato il miglioramento, che lo Pterodattilo resti in Wisconsin. Deluse, tra le varie che davano la caccia a JRue e Giannis, Boston e Golden State.

I Portland TrailBlazers hanno acquisito da HOU l’ala 3andD Robert Covington, in cambio di Ariza e scelte. Significa un fit quas perfetto per POR (che migliora moltissimo, fidatevi) e la sempre più certa fase di totale rebuilding in cui stanno entrando i Rockets. Via D’Antoni, Morey, lo smallball/microball, e presto anche Harden e (forse) Westbrook. A proposito dell’articolo di ieri in cui dicevo necessario, per le Stelle dei Rockets, un cambio di mentalità, sono arrivate le dichiarazioni di Russ: voglio andarmene da Houston per poter essere pienamente me stesso. A posto così: buoni propositi, come si vede, zero. Sarà triste Paul Silas, ex grandissimo giocatore e buon coach, padre di Stephen, neo allenatore dei Rockets: aveva detto di essere felice per suo figlio che andava ad allenare Harden. Molto difficile, più probabile che Stephen avrà in mano un giocattolo da 20 W al massimo.

Infine, una trade di cui si parlerà molto. Ricky Rubio intona Fossati: E di nuovo cambio casa (da La Mia Banda Suona Il Rock). Mandato da Phoenix ad OKC, insieme a Kelly Oubre, Lecque, Jerome e scelta 2021. Il pezzo che dall’Oklahoma si dirige in Arizona è Chris Paul (insieme all’egizio Nader). Come per Milwaukee, l’arrivo del giocatore impedisce la partenza della Stella della formazione Devin Booker. Ora PHO è da quinto posto ad Ovest.

La geografia della NBA cambia considerevolmente, sia per quello che gli acquisti portano, sia per quello che impediscono di perdere alle relative franchigie; parimenti, la situazione attuale pare sottrarre dall’élite futura prossima i Rockets, quanto mai destinati ad una faticosa ricostruzione, dal momento che il folle microball dantoniano ha impoverito il roster in maniera segnante.

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.