Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

Napoli suona ancora la tarantella della felicità contro l’Eurobasket Roma, per la terza volta di fila

Napoli suona ancora la tarantella della felicità contro l’Eurobasket Roma, per la terza volta di fila
Follow and like us:

E con questa fanno tre. Dopo la Stella Azzurra e la Top Secret Ferrara, la Ge.Vi Napoli manda a vuoto anche l’Atlante Eurobasket Roma accreditandosi sempre di più come la maggiore antagonista di Forlì.    I partenopei sono infatti a sole due lunghezze dal roster di Sandro Dell’Agnello. Priva di una delle sue punte di diamante ovvero Jamal Olasewere, l’Atlante ha fatto quanto ha potuto illuminata dal solito Roberto Gallinat ma, dopo il 20- 20 cui era riuscita a costringere Monaldi e soci alla fine del primo quarto, ha  dovuto inchinarsi incassando la seconda sconfitta negli ultimi tre turni. Stavolta, per i partenopei, le due stelle più luccicanti sono state Parks e Iannuzzi e non Mayo che non si è ripetuto rispetto alla prestazione con Ferrara.  Che, però, non pregiudica la buona stagione finora disputata dal roster di coach Damiano Pilot.

 

PRIMO QUARTO –   Napoli schiaccia subito il pedale del gas, soprattutto con Parks. Cinque dei dieci punti con cui i padroni di casa si alzano in quota portano il suo autografo. Pilot chiama il timeout, Bucarelli e Cicchetti traducono il suo verborino in punti sonanti e l’Atlante comincia a fare anche la sua corsa. Romeo porta addirittura gli  ospiti a sole tre incollature di ritardo sul 9-12. Cicchetti azzera il vantaggio napoletano portando la situazione sul 14-14. Parità che, con reciproche stilettate cestistiche,  tiene compagnia fino al termine del primo quarto sul 20-20.

 

SECONDO QUARTO – Bucarelli porta i romani al primo sorpasso ma Napoli ne cala otto in serie riprendendo a veleggiare disinvoltamente. Il 29-23, però, cede presto il passo al solo meno due dell’Atlante grazie a una tripla targata Gallinat. Napoli, però, rialza la voce con una schiacciata di Marini portandosi a più otto: 39-31. Magro prova a dare voce all’Atlante con un tiro libero ma Napoli si avvia verso l’intervallo lungo ad amministrare comodamente e sul punteggio di 42-32.

 

TERZO QUARTO – Parks affonda la lama, Bucarelli replica. Cicchetti porta di nuovo i capitolini sotto la doppia cifra di ritardo: 38-46. Napoli, però, mostra di avere le lame ben affilate e taglia il canestro romano con tredici punti in serie, Gallinat risigla un parziale sussulto ospite. Una schiacciata di Iannuzzi a un secondo dalla sirena proietta Napoli sul più diciannove ovvero sul 63-44 inducendo a considerare la partita praticamente chiusa.

 

ULTIMO QUARTO – Gallinat e Bucarelli provano a tenere disperatamente in partita l’Atlante, Napoli però va in controllo e macina una serie di canestri giusto per rifinire il risultato e fissarlo sull’80-60 finale.

 

MAN OF THE MATCH 

PIERPAOLO MARINI:  avanti di questo passo, i riflettori delle squadra situate al piano più alto del condominio basket si accenderanno sempre di più, e così qualche offerta. 

MAGIC MOMENT

Quando Marini schiaccia nel secondo quarto in quella determinazione Napoli ci legge il vaticinio che potrà fare festa anche questa volta.

 

NUMBERS

 

GE.VI NAPOLI: Tiri liberi 14 su 19, rimbalzi 38 (Parks 8), assist 15 (Monaldi 4).

ATLANTE EUROBASKET ROMA: Tiri liberi 17 su 21, rimbalzi 33 (Cicchetti 9), assist 8 (Bucarelli 4).

 

TABELLINO

 

GE.VI NAPOLI: Marini 18, Parks 15, Iannuzzi 13, Uglietti 12, Lombardi 10, Monaldi 8, Zerini 3, Aldi 1, Klacar, Tolino, Sandri, Mayo. Coach: Pino Sacripanti.

ATLANTE EUROBASKET ROMA: Gallinat 19, Magro 13, Cicchetti 10, Bucarelli 10, Romeo 4, Cepic 2, Fanti 2, Staffieri. N.e: Olasewere, Ludovici, Bischetti. Coach: Damiano Pilot

 

ARBITRI

Mauro Moretti di Marsciano (PG), Daniele Calella di Bologna e Francesco Praticò di Reggio Calabria.

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.