Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata 2001 - 2020

Treviglio continua a funzionare meglio in trasferta, violato il parquet di Verona

Treviglio continua a funzionare meglio in trasferta, violato il parquet di Verona
Follow and like us:

In casa arranca, in trasferta si esalta. La Bcc Treviglio continua a recuperare lontano dal “PalaFacchetti” i punti che lì non è riuscita a ottenere nelle ultime quattro giornate. Sospinta da uno Jacopo Borra capace di ripetere l’exploit realizzativo del derby vinto dai biancoblù contro Bergamo al “PalaAgnelli” e da un capitan  Davide Reati con le pile ben cariche, il roster di coach Devis Cagnardi è riuscito ad avere ragione per 85-73  di una Tezenis Verona sempre insidiosa e ancora una volta in evidenza con il duo Severini- Candussi con un Greene IV stavolta al di sotto del suo abituale potenziale realizzativo. Gli orobici danno così un po’ di respiro alla loro graduatoria portandosi a dodici punti e affiancando proprio gli scaligeri, al terzo stop di fila così come al terzo acuto consecutivo è Treviglio.

PRIMO QUARTO –  Severini fà partire Verona con il piede giusto, Nikolic però ribatte portando Treviglio sotto: 11-8. Pepe riporta la parità a quota sedici . E’ sempre lui, in tandem con un Borra molto ispirato, a fare andare Treviglio in una prima minifuga , Reati rifinisce, la risposta di Rosselli non impedisce agli ospiti di andare alla fine dei primi dieci minuti avanti per 30-25.

SECONDO QUARTO – Pepe dal campo, Lupusor e D’Almeida dalla lunetta fanno ulteriormente lievitare il bottino trevigliese portando gli ospiti in vantaggio massimo per 37-29. La Tezenis non si scompone e si porta sul meno cinque. Nikolic , entrato al posto di un Frazier un po’ troppo in confidenza con i falli (per lui è già il terzo), porta ancora Treviglio in orbita, Bogliardi manda la squadra all’intervallo lungo in vantaggio per 48-38.

TERZO QUARTO – Frazier si pone in situazione a rischio con il comminamento del quarto fallo, Greene IV prova a cecchinare ma non pare in giornata molto ispirata, Borra porta Treviglio in fuga sul 58-44 in vantaggio massimo: più quattordici punti. La Tezenis torna a pungere con il duo Tomassini – Candussi, quest’ultimo sempre molto regolare in fase realizzativa, ma Borra riallarga il fossato a più quattordici. I biancoblù sono avanti a dieci minuti dal termine della contesa per 65-53.

 

ULTIMO QUARTO – Treviglio sale a più quindici approfittando anche di qualche imprecisione di troppo di Verona in fase di tiro, Jones  e Greene IV tentano invano di riportare gli scaligeri in scia ma Reati porta Treviglio a due decine di incollature di vantaggio. Verona non punge più e Treviglio la gestisce disinvoltamente portando a casa due punti placcati oro: 85-73.

 

MAN OF THE MATCH

JACOPO BORRA (BCC TREVIGLIO): ha rilucidato a dovere le mani dopo l’ottimo score nel derby con Bergamo sceso a undici punti nella sfida persa contro Udine e si è ripresentato con il vestito migliore. E la Bcc ne ha beneficiato al massimo grado.

 

MAGIC MOMENT

Il solito Borra, nel terzo quarto, effettua prove di fuga e scopre che il giochino funziona. Così prende per mano Treviglio e la porta in trionfo fino al termine.

NUMBERS

TEZENIS VERONA

Tiri liberi 14 su 21, assist 13 (Tomassini, Greene IV 4), rimbalzi 29 (Pini 8).

BCC TREVIGLIO

Tiri liberi 15 su 16,  assist 15 (Nikolic 5), rimbalzi 39 (Borra 13).

 

TABELLINO

 

TEZENIS VERONA: Severini 16, Candussi 14, Tomassini 11, Jones 9, Pini 8, Greene IV 6, Rosselli 6, Janelidze 3, Caroti, Colussa, Beghini, Guglielmi. Coach: Andrea Diana.

BCC TREVIGLIO: Borra 22, Reati 19, Nikolic 15, Pepe 14, Frazier 5, Bogliardi 5, Lupusor 2, D’Almeida 2, Sarto 1, Corini, Manenti. Coach: Devis Cagnardi.

 

 

 

 

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.