Pages Navigation Menu
width="50" height="0">

© Riproduzione riservata 2001 - 2021

Cremona suona la Quinta Sinfonia: Varese soccombe 64-53

Cremona suona la Quinta Sinfonia: Varese soccombe 64-53
Follow and like us:

Con una prova corale, a tratti sinfonica, Cremona imbriglia Varese e fà sua la quinta vittoria stagionale, col punteggio di 64-53.

Il punteggio basso non mente sull’impostazione data dai due coach alla partita: difesa a uomo serrata e ritmo basso in attacco. I 3.200 del PalaRadi non hanno certo goduto di una partita spettacolare, ma di un match sicuramente combattuto, equilibrato, agonisticamente intenso. Pancotto manda in quintetto Vitali, Hayes, Bell, Clark e Cusin. Ducarello (che sostituisce in panchina lo squalificato Pozzecco) replica con Rautins, Robinson, Daniel, Okoye e Diawara.

Primo quarto – L’avvio è equilibrato, ma Hayes e Cusin entrano in ritmo, sino al 12-3 Vanoli, capace di catturare parecchi rimbalzi difensivi. Dopo 6′ e 30” Pancotto fà rifiatare il centro azzurro e manda sul parquet Campani, reduce da infortunio: in tre minuti il lungo reggiano commette tre falli, sovrastato da Diawara su entrambi i lati del campo. Esce anche Vitali, cosa che coincide col ritorno di Varese, che nel frattempo supera a rimbalzo gli ospiti. A fil di sirena Deane fissa il sorpasso dei suoi, sul 15-17.

Secondo quarto – Fabio Mian (positiva la sua prova) si invola in contropiede e riporta il punteggio in parità. La tripla di Ferguson e ancora una giocata da tre punti (canestro e libero) di Mian portano avanti la Vanoli sul 23-17. La Openjobmetis non ci sta e con due bombe di Callahan si tiene a stretto contatto. Gli USA di Cremona sembrano avere complessivamente le polveri bagnate, eccezion fatta per Hayes, che piazza la tripla del 33-29. Robinson con due canestri tiene in partita i suoi. Si va al riposo sul 35-33 per i padroni di casa. Con Campani fuori per falli, Vitali è parso l’unico in grado di aprire la difesa avversaria, che si è fatta più aggressiva man mano che scorrevano i minuti.

Terzo quarto – Okoye segna due canestri, ma Hayes entra in ritmo offensivo (unico americano di Cremona, se si esclude la tripla di Clark del 40-40). La guardia di Pancotto fà anche 5/5 della linea della carità, neutralizzando così l’effetto dei due-canestri-due di un redivivo Daniel (limitato a sua volta dai falli). Varese aggiusta le percentuali al tiro (complessivamente, nel terzo periodo tira col 41%, contro lo scarso 27% di Cremona). La Vanoli, come accennato, tiene botta con la precisione ai liberi, cosa che le permette di andare all’ultima pausa avanti 49-48. La partita è apertissima non solo per il punteggio, ma anche perché i prealpini non sembrano patire eccessivamente la contemporanea assenza di Kangur e Eyenga; contestualmente, Cremona appare mentalmente un po’ stanca, dopo l’estenuante, precedente partita di Trento, terminata con la sconfitta di misura dopo tre supplementari.

Quarto quarto – Hayes va subito in lunetta e piazza due liberi. Robinson mette la tripla del 51 pari. Bell, rimasto in ombra, segna un canestro importante, data la difficoltà ad andare a segno delle due squadre. Dopo 4′ e 30” Okaye mette a segno quello che risulterà essere l’ultimo canestro dei suoi (53-53): nel parziale di 11-0 della Vanoli, Hayes farà la parte del mattatore, con altri 6 punti (24 in totale). La tripla di Clark suggellerà il finale di 64-53, consegnando agli uomini di Pancotto il quinto, meritato successo in campionato. Come detto in apertura, è stata più che mai una vittoria corale, del collettivo, nonostante diversi singoli siano apparsi meno incisivi del solito. Per questo motivo questo successo ha grande valore, laddove il gruppo ha saputo fare costantemente quadrato di fronte alle difficoltà individuali, al cospetto di una squadra comunque ben organizzata e difensivamente aggressiva. Ducarello e Pozzecco dovranno recuperare al più presto lo spirito necessario a recuperare posizioni in classifica, nonostante le defezioni. A Pancotto e Lepore il compito di mantenere alta la concentrazione del gruppo e la fiducia dei singoli. A Cremona, pur con il realismo che contraddistingue tutto l’ambiente, c’è aria di festa.

Vanoli Cremona – Openjobmetis Varese 64-53 (15-17; 35-33; 49-48)

Cremona: Hayes 24, Gazzotti, Vitali 10, Mian 7, Campani, Ferguson 3, Mei ne, Clark 8, Cusin 10, Bell 2. Allenatore Pancotto

Varese: Rautins 8, Daniel 4, Casella, Robinson 9, Lepri ne, Diawara 9, Okoye 12, Deane 4, Callahan 7, Balanzoni ne, Pietrini ne. Allenatore Ducarello

M.V.P. Marco Cusin: 28 valutazione (10 pt, 14 rbd, 4 st)

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.