Pages Navigation Menu
width="50" height="0">

© Riproduzione riservata 2001 - 2021

Serie A2: Bergamo, è qui la festa?

Serie A2: Bergamo, è qui la festa?
Follow and like us:

Una bellissima Bergamo asfalta la Virtus Roma e si prende la vetta della classifica. Romani capaci di reggere solo un tempo prima di sgretolarsi sotto i colpi di un indiavolato Roderick, 10 punti con un brutto 5/18 al tiro ma conditi da ben 21 rimbalzi, bravissimo nel mettersi al servizio dei compagni (10 assist) creando loro ottime opportunità offensive.

Eccellente l’impianto difensivo architettato da coach Dell’Agnello che, dopo aver costretto Scafati a 58 punti, tiene Roma a 59, limitando il pericolo Sims con una staffetta che lo contiene nel primo tempo e lo annulla definitivamente nei secondi 20 minuti, quando tutta la Virtus non è mai sembrata presente.

E dire che gli ospiti avevano iniziato la gara con un buon ritmo, necessario per opporsi alla veloce circolazione di palla degli avversari; i due coach attingevano a piene mani dalla panchina nel tentativo di trovare delle valide soluzioni in attacco. Era soprattutto quello giallorosso a far fatica, l’arcigna difesa orobica toglieva fluidità a Chessa e compagni, forzandoli a cercare spesso Sims. L’ex pivot di Cremona rispondeva presente a rimbalzo caricando di falli i lunghi di Dell’Agnello ma si rivelava poi meno bravo nel punirli dalla lunetta.

La gara scivolava via velocemente e per la Virtus, priva del prezioso contributo di un Moore ad intermittenza e di un Sandri ancora opaco, era Baldasso a prendersi la scena con canestri e assist degni di nota. Il 39 pari di metà gara lasciava immaginare una sfida in equilibrio fino alla sirena finale ed invece dopo l’intervallo lungo tornava in campo solo Bergamo, che alternava con sapienza il pick&roll al pick&pop, punendo con regolarità i cambi difensivi della Virtus.

Tra il 24’ ed il 28’ i gialloneri mettevano a segno un break di 14–2 con cui allungavano prepotentemente le mani sulla partita, un piccolo capolavoro con Roderick che metteva il punto esclamativo realizzando un tap–in al volo con schiacciata che accendeva l’entusiasmo dei propri tifosi.

 

Bergamo – Virtus Roma 81-59 (15-15, 39-39, 58-46)

BergamoBrandon Taylor 20 (1/3, 4/7), Andrea Casella 12 (0/0, 4/8), Lorenzo Benvenuti 11 (3/6, 0/1), Terrence Roderick 10 (5/12, 0/6), Giovanni Fattori 10 (0/3, 3/7), Luigi Sergio 10 (2/3, 2/6),Ruben Zugno 6 (2/2, 0/1), Dario Zucca 2 (1/1, 0/0), Ferdi Bedini 0 (0/1, 0/0), Andrea Augeri 0 (0/0, 0/0), Federico Marelli 0 (0/0, 0/0). All. Dell’Agnello

Tiri liberi: 14 / 16 – Rimbalzi: 40 (8 + 32, Terrence Roderick 21) – Assist: 19 (Terrence Roderick 10)

Virtus RomaHenry Sims 18 (7/13, 0/0), Tommaso Baldasso 10 (2/3, 2/4), Marco Santiangeli 8 (0/0, 2/6), Aristide Landi 8 (3/7, 0/4), Nic Moore 6 (3/6, 0/6), Massimo Chessa 6 (0/1, 2/2), Daniele Sandri 3 (1/2, 0/1), Andrea Saccaggi 0 (0/0, 0/4), Amar Alibegovic 0 (0/0, 0/1), Edoardo Lucarelli 0 (0/0, 0/0). All. Bucchi

Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 34 (7 + 27, Henry Sims 14) – Assist: 12 (Tommaso BaldassoNic Moore 3).

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.