Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Logan e le triple di Treviso affondano la Virtus Roma

Logan e le triple di Treviso affondano la Virtus Roma
Follow and like us:

Uno spettacolo pirotecnico di triple a bersaglio(15 su 30 tentativi),ed un Logan in serata di grazia(23 punti con 6/11 dall’arco)regalano alla De Longhi Treviso,pur priva dell’americano Cooke, il primo successo esterno della stagione per 81-69,fermando la serie positiva della Virtus a due vittorie, in una partita che gli uomini di coach Menetti hanno avuto in pugno dal primo all’ultimo minuto.Sul parquet dell’Eur e davanti ad oltre 4500 spettatori,la gara si apre con un canestro di Dyson per quello che sarà l’unico vantaggio romano in tutta la gara e probabilmente anche l’unico acuto di “The Sniper”,in precarie condizioni fisiche ed autore di una prestazione da 3/13 dal campo ed una infinità di scelte sbagliate.Perchè dopo il 2-0 iniziale Virtus in campo c’è soltanto Treviso,micidiale da subito dall’arco e con un Tessitori che sotto canestro fa davvero quello che vuole,opposto ad un Alibegovic in enormi difficoltà al cospetto dell’Amedeo nazionale.Con Jefferson unico terminale offensivo credibile di Roma(14 punti all’intervallo e 23 alla fine per l’ex Cantù),Roma chiude i primi venti minuti sotto 35-50 e sprofonda fino al -19 all’inizio del terzo periodo,con Dyson ed il pessimo Paternicò impegnati ad innescare una personale contesa che indispone non poco gli “aficionados” di Roma Sud.Il risveglio di Kyzlink riesce a riportare Roma sul -9 (55-64)a dieci minuti dalla fine,ma la mancanza di alternative dalla panchina,soprattutto in una serata in cui Dyson,Alibegovic e Pini sono impresentabili,non consente alla Virtus il recupero miracoloso.Il colpo del ko definitivo lo sferra l’ottimo Nikolic,e Treviso festeggia così il meritato successo .

Come sempre chiaro e diretto il messaggio lanciato da coach Piero Bucchi al termine della gara: «Complimenti a Treviso per la vittoria, hanno giocato un ottimo primo tempo che ha ci ha messo la partita da subito in salita, noi abbiamo avuto una buona reazione che però non è bastata. Continuiamo a far fatica in allenamento, Dyson ha voluto giocare per dare una mano alla squadra, ma dopo tre settimane nelle quali si è allenato poco o niente, alla terza partita questi sono i risultati. Dobbiamo riuscire a fare dei buoni allenamenti, rimboccarci le maniche, trovare energie e sperare di recuperare i ragazzi che stanno meno bene per avere quella intensità costante in allenamento che ora ci sta mancando».

 

Virtus Roma – De’Longhi Treviso 69-81 (13-25; 35-50; 55-64)

Virtus Roma: Cusenza ne, Moore, Alibegovic 4, Rullo ne, Dyson 10, Baldasso 8, Pini 1, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 23, Buford 7, Kyzlink 16. All. Bucchi.

De’Longhi Treviso: Tessitori 10, Logan 23, Alviti 9, Nikolic 13, Parks, Imbrò 6, Chillo 7, Uglietti 5, Severini, Fotu 8. All. Menetti.

 

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.