Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

La Vanoli Cremona supera al fotofinish una coriacea Brescia 88-86

La Vanoli Cremona supera al fotofinish una coriacea Brescia 88-86
Follow and like us:

Una tripla di Travis Diener a 18″ dalla sirena consegna la vittoria alla Vanoli Cremona nel derby con la Germani Brescia. L’anticipo di giornata offre un gustoso derby lombardo tra la Vanoli, a caccia di punti- play off e la Germani Brescia, desiderosa di consolidare la propria posizione in classifica, ma soprattutto di vendicare il sacco del PalaGeorge, subito all’andata. Oltre 500 i tifosi della Leonessa, capaci di surclassare i 3.000 cremonesi presenti, quanto a intensità di tifo.

Quintetti – Cremona parte con Ruzzier, Johnson-Odom, Fontecchio, Martin e Sims. Brescia risponde con Luca Vitali, Moss, Michele Vitali, Landry e Hunt. E’ proprio il centro bresciano a realizzare i primi 6 punti dei suoi, mentre Cremona va a segno con tutti gli uomini dello starting five. Sul 18-11, Diana chiama il primo time out. La Vanoli riparte con un alley-oop sull’asse Ruzzier-Sims, concluso con la bimane di quest’ultimo. Entrano i due Diener e Cremona tocca il +10. Il primo quarto termina 26-19. Brescia domina a rimbalzo (10/5), ma Cremona si aggiudica il parziale grazie all’80% da 3 (4/5). 8 le palle perse dalla Leonessa.

Secondo quarto – La Germani torna in campo con tutt’altra intensità e – grazie a Cotton e Landry – si porta a -3. La Vanoli continua a incendiare la retina dai 6,75 con Travis Diener. Brian Sacchetti ne mette 8 e, sul canestro del 38-33 di Landry, Meo Sacchetti vuole parlare coi suoi. Travis Diener fa circolare palla a meraviglia e la Vanoli riguadagna margine: il 3/3 dalla lunetta di Johnson-Odom vale il 43-35 con cui le squadre vanno alla pausa lunga. Cremona capitalizza le palle perse dagli avversari, con 11 contropiedi, spesso vincenti. Il parziale dice 17-16, ma Brescia paga la scarsa vena al tiro dalla lunga distanza (38%, contro il 53% della Vanoli).

Terzo quarto – Parte forte la Germani, ma la Vanoli ribatte colpo su colpo. Sulla tripla del +11 di Johnson-Odom, Diana ricorre alla pausa tecnica. Cremona entra in trance agonistica, trascinata da un Johnson-Odom in giornata di grazia (66-52). Brescia sembra rinunciare al gioco corale, cercando e trovando con insistenza Landry, che a suon di triple sospinge a -6 i suoi. Il tecnico a Luca Vitali manda in lunetta Drake Diener, che fissa il tabellone sul 69-62 a termine del parziale.

Quarto quarto – Ortner rosicchia altri 2 punti e Meo Sacchetti chiama subito time out. Cotton, tuttavia, in contropiede segna il -3 di Brescia. Ancora Cotton da 3 porta il risultato in perfetta parità (72), ma l’inerzia è dalla parte della squadra di Diana. Si accende Michele Vitali, che infila 5 punti in un amen. La reazione della Vanoli è vanificata da un Landry on fire. L’ultimo minuto si gioca punto a punto, con Landry che segna il +3, costringendo Sacchetti al time out (83-86). La tripla di Travis Diener a 18″ dalla fine è di quelle pesanti (88-86), ma in 18″ può succedere di tutto nel basket: a 3″ dalla sirena Moss manda fuori la palla, consegnando di fatto la vittoria alla Vanoli Cremona 88-86. Partita di grandissima intensità, tra due squadre che si sono praticamente annullate per 40′. Brescia ha pagato una giornata non eccelsa al tiro, Cremona ha condotto bene il proprio piano partita, rischiando nell’ultimo quarto di farsi scippare il risultato. Grande giornata di sport anche sugli spalti: quella bresciana si conferma tifoseria appassionata e corretta, quale si vorrebbe apprezzare ogni domenica.

Man of the match – inevitabilmente Travis Diener: la sua tripla a 18″ dal termine ha determinato una vittoria che sembrava essere scivolata dalle mani della Vanoli.

Numbers – partita imponente di Landry, autore di 24 punti, 6 rimbalzi, 4 falli subiti, 6 assist, per 28 di valutazione (MVP). 20 le palle perse da Brescia. 32 i punti segnati dalla panchina della Germani. Sims il migliore dei suoi, con 19 punti, 7 rimbalzi e 22 di valutazione. 22 punti del “solito” Johnson-Odom.

Vanoli Cremona – Germani Leonessa Brescia 88-86 (26-19; 17-16; 26-27; 19-24)

Cremona: Johnson-Odom 22, Martin 6, Gazzotti ne, T. Diener 14, Ricci, Ruzzier 12, Portannese ne, Fontecchio 5, Sims 19, D. Diener 5, Milbourne 5. Allenatore Sacchetti

Brescia: Hunt 8, Mastellari ne, L. Vitali 9, Landry 24, Ortner 11, Cotton 9, Fall ne, Traini, M. Vitali 13, Moss, Sacchetti 12. Allenatore Diana

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.