Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

Cremona rulla Pesaro 97-64

Cremona rulla Pesaro 97-64
Follow and like us:

Al termine di una partita senza storia, la Vanoli Cremona impone un eloquente +33 alla VL Pesaro. Davvero troppa Vanoli per la Victoria Libertas scesa al PalaRadi. La partita è durata meno di un tempo, nel quale sono emersi i limiti di squadra dei marchigiani, al cospetto di un collettivo con spirito totalmente diverso e grande intensità sui due lati del parquet.

I quintetti – Vanoli in starting con Diener, Saunders, Crawford, Aldridge, Mathiang. La VL risponde con Lyins, McRee, Artis, Zanotti, Mockevicius. La partita parte in surplace, con le squadre a cercare spesso il tiro dai 6,75 e Pesaro a raccogliere 9 punti così, in 2′ (7-9). Zanotti gioca con grinta ed efficienza, ma Aldridge è onfire da 3 (3/3) e al 6′ la Vanoli conduce 19-14. Diener ha il fuoco negli occhi e innesca alla perfezione Crawford e Saunders: +15 Cremona. Il parziale termina 33-18.

2° quarto – Ricci gioca da 5 con buoni risultati, ma Shashkov brucia la retina  da 3, limitando temporaneamente il gap al -15. Pesaro sembra non avere i mezzi per contrastare lo strapotere, anche difensivo, della Vanoli, che tocca il +24 con Mathiang (48-24). Dopo aver toccato il +27, la Vanoli allenta un po’ il ritmo, andando alla pausa lunga avanti 53-30. Il divario tra le due squadre è tutto espresso dalla valutazione: 78 Vanoli Cremona, 11 VL Pesaro.

Nell’intervallo sono stati premiati i ragazzi delle scuole medie cremonesi finaliste della Vanoli School Cup, ma soprattutto è stato celebrato il successo delle ragazze della Parking Graf Basket Team Crema (A2), vincitrici della Coppa Italia per il secondo anno consecutivo.

3° quarto – Pesaro torna in campo più determinata, ma Diener va in trance agonistica e ne mette 8 di fila; poi Crawford segna il canestro del +31 (68-37), che costringe Boniciolli all’ennesimo timeout. Il rientro in campo permette a Cremona di arrivare al +36. Il solo Monaldi da segnali di vita tra i biancorossi (6 punti) e la terza frazione termina 80-50.

4° quarto – 5-0 Pesaro e Sacchetti chiama la pausa tecnica. La Vanoli eccede in personalismi poco costruttivi e la VL ne approfitta per limare lo svantaggio (83-60), con Blackmon a fare la parte del leone (8 punti). Sale in cattedra Aldridge e con lui Cremona torna a condurre di 30. Mentre Gazzotti, ex di turno, si prende cura di Ancelotti, Sacchetti fa esordire Sanguinetti. A 2′ dalla sirena Boniciolli premia Tognacci e Conti, quest’ultimo a segno (92-64). Termina 97-64 una partita che ha soltanto sottolineato la differente consistenza delle due squadre.

Man of the match – Mathiang, MVP dell’incontro (31 val), autore dell’ennesima doppia doppia: 20 punti e 14 rimbalzi, con 7 falli subiti e 2 stoppate.

Duello Mockevicius-Mathiang

Numbers – Mockevicius si conferma re dei rimbalzi, con 18. 138 a 41 la valutazione di squadra, a favore di Cremona. 74 i punti realizzati dal quintetto di casa, contro i 35 di quelli ospite.

Vanoli Basket Cremona 97-64 ( 33-18, 20-12, 25-20, 19-14)

Cremona: Saunders 11, Sanguinetti, Gazzotti 2, Diener 11, Ricci 8, Ruzzier 7, Mathiang 20, Crawford 12, Aldridge 20, Stojanovic 6. Allenatore Sacchetti

Pesaro: Blackmon 18, McCree 7, Artis 4, Conti 2, Lyons 3, Tognacci, Ancellotti, Centis ne, Monaldi 6, Shaschkov 3, Zanotti 12, Mockevicius 9. Allenatore Boniciolli

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.