Pages Navigation Menu

© Riproduzione riservata

LNP Gold – Giornata 24

LNP Gold – Giornata 24
Follow and like us:

Cadono le grandi, tutte in volata, tutte in trasferta, risalgono la china Verona e Biella,
mentre fanno un passo importante nella corsa al settimo posto Veroli, Trapani e Ferentino, che si rilanciano prepotentemente, con Casale e Barcellona che potranno rimpiangere amaramente quanto perso in questa giornata. Ecco il succo della Lnp Gold che va alla settimana di riposo che ci porterà al Weekend R ‘n’ B di Rimini che culminerà con l’All Star Game.

Nell’anticipo del sabato Napoli batte sul proprio parquet l’Upea Orlandina di coach Pozzecco, 92-88, al termine di un match equilibrato e deciso in volata. Grandinata di triple per i partenopei, trascinati da capitan Malaventura (23) ma anche e soprattutto da Ceron e Brkic, che nelle ultime settimane sono sempre tra i migliori, nonchè dalla solita ordinaria serata ad alti regimi di Weaver. Per gli ospiti in una gara difficile, Nicevic, condizionato dai falli ne mette 22, tanti quanti Mays, ma non basta per il miracolo. Non ne approfitta per allungare Trento, che cade al Palatriccoli di Jesi, 87-84, anch’essa crivellata dalle tante triple degli arancioni marchigiani, che possono contare sulla solidità di Maggioli (19 punti, 5 rimbalzi e 6 assist) in vernice e che si fan trovare pronti dall’arco con una batteria infinita che comprende Borsato (4/5), Hoover e Santiangeli (3/5) e Migliori (4/9). Ciononostante Trento lotta e resta in partita fino alla fine, guidata dal solito Pascolo (20 + 15 rimbalzi) e dalle fiammate di Baldi Rossi, Spanghero e Forray che però stasera non bastano a portare a casa i due punti. Non ne approfitta neanche Torino, beffata sulla sirena a Trieste da Wood (22 punti e 7 rimbalzi), che vale il 77-76 finale. Gara con continui cambi di inerzia, con Harris e appunto Wood a trascinare i padroni di casa, cui si oppongono Mancinelli e Amoroso. Stavolta non basta, steccano gli americani a disposizione di coach Pillastrini e la sconfitta è servita. Vince, e ancor di più convince, stavolta in trasferta, Verona, che espugna 76-83 Imola, che ha lottato fino all’ultimo, come dimostra l’ultimo quarto vinto 29-19. Callahan, Taylor e Smith chiudono a 17 punti, mentre sono 33 i punti di Warren. Balzo in avanti in classifica per Biella, che si issa alle spalle del quartetto di testa, grazie all’86-73 su Barcellona, in un match non facile ma sempre nelle mani dei piemontesi. Stavolta oltre al solito contributo del collettivo, si distinguono i due americani, con Voskuil che ne mette a bersaglio 33 con 7/11 dalla lunga, con Hollis che ne aggiunge 19. Ai siciliani non bastano i 21 di Collins.  Prova di forza per Ferentino, che viola il parquet di Brescia 75-90, con un secondo tempo da magistrale. Basse percentuali per i lombardi, mentre Green (26) e Garri (23) danno manforte alle ambizioni ciociare, che si scontreranno con quella di una Veroli tornata a ruggire, 76-60, in casa contro Forlì (super Cittadini). Nell’ultimo match di giornata, Trapani batte 77-73 Casale, resistendo nel finale alla rimonta piemontese. Perfetto Lowery che ne mette 20, positivo Renzi e Parker, per gli ospiti non bastano Dillard e Casini.

468 ad

Lascia un tuo commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Translate »
Gioca a Sottocanestro
Facebook
Facebook
Twitter20
Visit Us
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.